Bocce, i ticinesi d’oro della Centrale

0
2520

• Bellissima impresa di Marco Casella, Sergio Frigomosca e Moris Gualandris della Bocciofila Centrale di Novazzano. Bellissima almeno per tre ragioni.

La prima. Hanno vinto il Campionato Ticinese a terne. Un titolo cantonale è sempre un titolo di prestigio. Fatta eccezione per una dozzina di giocatori tesserati oltre Gottardo, il “gotha” del boccismo svizzero è accasato presso la Federazione Bocce Ticino.
La seconda. La Bocciofila Centrale ha già vinto lo scorso febbraio il Campionato Ticinese a coppie con Claudio Croci Torti e Alberto Turesso. Manca ancora il torneo individuale che si giocherà il 17 e 18 giugno (organizza la Libertas di Camorino). E sarebbe davvero clamoroso, ancorché non facile, se al Club di Novazzano riuscisse il clamoroso “triplete”. Non facile, anzi molto difficile, ma è certo che la Centrale ci proverà!
La terza. Marco Casella, Sergio Frigomosca e Moris Gualandris sono stati autori di una prestazione tecnica di altissimo livello. Dopo essersi imposti nelle batterie preliminari a Cavergno, uscendo da un gruppo di qualità, i tre giocatori hanno inchiodato sul cinque la forte formazione dell’Ideal di Coldrerio di Doriano Ferrari, “Tano” Solcà e Loris Gianinazzi. Poi in semifinale si sono misurati contro Valentino Ortelli, Luca Rodoni e Mario Zucca, tutti giocatori in grande forma come testimoniano i roboanti risultati ottenuti in questi primi quattro mesi del 2017. Sette i punti concessi. Infine, in finale hanno incontrato Rossano Catarin, Vasco Donati-Berri e Alessandro Eichenberger, i due giovani (Alessandro 16 anni, Vasco 18) guidati dall’esperto Rossano Catarin. Per di più sulla corsia del loro Club, la Stella Locarno, organizzatrice del torneo.
È stato un incontro bellissimo, equilibrato, combattuto che ha tenuto a lungo gli spettatori con il fiato sospeso. Alessandro Eichenberger e Vasco Donati-Berri hanno offerto il meglio di loro stessi (e non è proprio cosa di poco conto nonostante l’anagrafe). Rossano Catarin li ha coadiuvati al meglio. Per imporsi su una formazione di così elevata qualità bisognava superarsi. Ed è ciò che hanno fatto Marco Casella, puntatore preciso e regolare, Sergio Frigomosca, centroterna dalle capacità inattese a questi livelli, e Moris Gualandris, un colpitore che ogni Club desidererebbe avere tra i suoi tesserati. In effetti Moris Gualandris è stato straordinario e ha trascinato i compagni verso il successo. 12 a 7 e pacche su pacche tra gli applausi del pubblico che ha gradito lo spettacolo.
La grande euforia dei vincitori si è mescolata con l’entusiasmo dei dirigenti della Società Bocciofila Centrale che ha caratterizzato con risultati straordinari questo periodo agonistico.

Si sono giocati, in settimana, i primi turni del Campionato Ticinese a squadre. Un paio di partite sono state rinviate a causa dell’indisponibilità del Palapenz. Il derby di apertura tra la Centrale e la San Gottardo, le due squadre che si erano incontrate nella finale del Campionato Svizzero, si è concluso con il successo dei chiassesi per 4 a 3. Partiti forte, Rodolfo Peschiera e soci si sono fatti rimontare da Claudio Croci Torti e compagni. 3 a 3 il risultato delle partite. Il quarto punto a favore della Gottardo è per i punti totali in più.
Non appena si saranno giocati i recuperi pubblicheremo i risultati e le classifiche aggiornati. Il Campionato continuerà poi in settembre. Le finali delle due categorie A e B si svolgeranno nel Locarnese sabato 7 ottobre.