“Suoni d’acqua” in Valle di Muggio

0
1358

• Il quarantesimo anniversario di Musica nel Mendrisiotto si affianca ad un’altra felice ricorrenza: i dieci anni della rassegna estiva “Suoni d’Acqua”, che in questo tempo ha riempito di musica alcuni luoghi suggestivi della Valle di Muggio, con una partecipazione crescente e appassionata. La rassegna, anno dopo anno, si è trasformata in un “laboratorio” d’incontri inediti che hanno generato spontaneamente nuovi progetti. A questi si sono uniti percorsi di approfondimento e divulgazione musicologica offerti da Marcello Sorce Keller.
Quest’anno Suoni d’Acqua si è aperta con una serata incantevole nel nuovo spazio della Masseria Cuntitt a Castel San Pietro e con l’originalità dell’Orchestra da Tre Soldi, una formazione composita e originale che ha superato ogni confine di genere.
Il secondo appuntamento è in calendario questa sera, venerdì 20 luglio, nella suggestiva corte di Casa Cantoni a Cabbio, sede del Museo Etnografico della Valle di Muggio (in caso di cattivo tempo nella Chiesa parrocchiale del paese). Qui alle 20.45 Mie Ogura (flauto) e Atanas Ourkouzounov (chitarra) daranno vita a “racconti dai Balcani” con musiche di Bela Bartok, Chick Corea, George Gershwin e Atanas Ourkouzounov. Questi due musicisti sono figure di spicco della musica contemporanea, creano un mondo sonoro illimitato, attraversando il confine tra musica classica, jazz, musica tradizionale, improvvisazioni e composizioni proprie. Tutti gli arrangiamenti proposti sono originali e la loro qualità tecnica è assoluta, travalica gli stereotipi degli strumenti aprendo una tavolozza timbrica sorprendente. In quindici anni di attività, il duo si è alimentato nella vita ricca e multiculturale di Parigi, ha registrato sei CD e ha suonato in prestigiosi festival in tutto il mondo.
Il concerto sarà anticipato, alle 18, da un incontro dal titolo “La chitarra trasformista”, tenuto da Claudio Farinone, sul tema della chitarra e delle sue evoluzioni organologiche e di linguaggio nel corso del Novecento e della contemporaneità.
La rassegna Suoni d’acqua si concluderà poi domenica 29 luglio alle 17 nella piazzetta di Monte, con il duo Dulbecco-Ferra, due perle dell’universo jazz europeo, con un omaggio al grande Bill Evans.