Via Odescalchi, storie di convivenza

0
759
Via Odescalchi a Chiasso, si prepara la festa.
• Lo chiamano “Baba” i bambini delle famiglie afghane che abitano il palazzo. Sta tornando a casa con la borsa della spesa. Dice, sorridendo, che, probabilmente, è l’unico ticinese-chiassese lì dentro. Ma va bene così. Cerca di andar d’accordo con



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio