Turconi, licenza negata

0
1817
Mendrisio, maggio 2006 - Palazzo Turconi, Accademia di architettura (FOTO FIORENZO MAFFI - Immagine digitale)

(red.) Il Municipio di Mendrisio, nella seduta di martedì 10 febbraio, ha negato la licenza edilizia per la copertura della corte interna del vecchio ospedale, sollecitata dall’Accademia d’architettura. La decisione sarà intimata nei prossimi giorni. Il Comune, davanti al preavviso negativo del Cantone legato al rispetto di norme cantonali e federali di protezione dei monumenti, non aveva altra scelta. La Legge edilizia, infatti, prevede che l’avviso del Dipartimento del territorio vincola le autorità comunali nella misura in cui è negativo.

La scuola di Via Turconi motivava il progetto con la necessità impellente di trovare una sede più capiente per la biblioteca; la corte ne sarebbe diventata la sala di lettura aperta a tutta la popolazione. Oggi il vecchio ospedale è accessibile solo agli utenti dell’Accademia.
Il parere del Cantone coincide con le posizioni delle cerchie che avversano il progetto, ritenendolo invasivo. Sull’altro fronte ci sono ora i perdenti, tra cui i numerosi cittadini che avrebbero visto volentieri, grazie alla copertura, la possibilità di utilizzare questa bella corte, senza mancare di rispetto alla storia.
La vicenda fa parte del confronto, diventato piuttosto acceso negli ultimi anni, tra chi ritiene importante lo sviluppo del campus universitario e chi invece accusa la scuola di pretendere troppo spazio in città.