Un prato che fa gola

0
324
Il fondo conteso. In primo piano un ex passaggio pedonale, cancellato qualche mese fa dal Cantone. Le “zebre” più vicine, si trovano all’altezza dei container verde della Caritas, in direzione di Ligornetto; e ancora più lontano andando verso Mendrisio. Chi fa un po’ fatica a camminare non è molto contento. Il passaggio pedonale è stato tolto di mezzo perché utilizzato da un numero basso di utenti rispetto a quello stabilito dalla relativa ordinanza federale. Ne sono spariti numerosi negli ultimi anni in Ticino. Una questione di sicurezza: è meno pericoloso l’attraversamento in ordine sparso. Ma molti pedoni non sono d’accordo e sostengono che, ancora una volta, l’autorità ha dato la precedenza alle macchine, alle moto e ai camion che anche sulla “cantonale” a Genestrerio sono in costante aumento.
I residenti di Genestrerio aspettano con maggiore impazienza la nuova piazza Baraini, promessa da anni, oggi adibita a posteggio, oppure un grande palazzo sul curvone della “cantonale” che porta a Ligornetto, fino a oggi rimasto un bel prato, dopo la



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio