Da Cracovia tornano in tournée Gino & Suzi

0
197
Suzi e Gino in una danza “fuori-porta”. Il loro messaggio raggiunge le varie fasce d’età.

A grande richiesta stanno per tornare sulle nostre scene, i due simpaticissimi clown di Cracovia (uno di loro è originario di Mendrisio). Sono Gino & Suzi che, dopo la tournée teatrale di Chiesa viva Ticino di “Gino & Suzi. Cuochi” del 2023, si ripresentano al pubblico con uno spettacolo adatto a tutte le fasce d’età. Si intitola “Gino & Suzi, ama il tuo vicino come te stesso”. La Tournée teatrale è promossa da Chiesa Viva Ticino e si annuncia dal 13 al 17 marzo prossimi. La tappa a Mendrisio è annunciata per sabato 16 marzo dalle 15 alle 17 al Centro Cristiano Chiesa Viva Mendrisio di via al Gas 8. L’entrata sarà gratuita con offerta libera. Lo spettacolo dura un’ora e al termine ci sarà il rinfresco.

Quella che si prospetta è una vera “risata mista” nel senso che ogni spettatore potrà captare il suo messaggio dagli artisti che comunicano in lingua “physical comedy”, dove l’azione comica, i gesti, le espressioni facciali e l’umorismo situazionale vengono alla ribalta. Jonathan e Agnieszka, in arte Gino & Suzi, con tanta passione e professionalità, hanno dunque di nuovo il grande piacere di riportare in Ticino un’altra pièce di loro produzione. Negli ultimi anni i loro due simpaticissimi personaggi sono stati alle prese con svariate vicissitudini che hanno attraversato la storia dell’umanità. Fatti e tempo che sono stati tradotti in “Gino & Suzi. La macchina del tempo” (in scena nel 2019 al Teatro sociale Casvegno a Mendrisio) e in una rocambolesca cucina con “Gino & Suzi. Cuochi” nella tournée teatrale 2023, grazie alla quale sono stati i vincitori anche del premio “Coppa del miglior spettacolo per famiglie 2023” della città di Cracovia. Per lo spettacolo di quest’anno gli artisti si ispirano al comandamento di Gesù tratto dal Vangelo di Matteo: “Ama il tuo prossimo come te stesso”. Questa produzione “Gino & Suzi, ama il tuo vicino come te stesso” (già in scena nel 2017 a Stabio e a Casvegno) si esprime in un vorticoso susseguirsi di porte aperte e porte chiuse, al ritmo di sfacciati sgambetti morali e colpi di scena. La stessa porta aperta è drammaticamente chiusa. Tanti momenti esilaranti in cui ognuno potrà identificarsi, a volte, cogliendone anche un significato profondo. Chi di noi non ha mai avuto problemi con i dirimpettai o con il vicinato? Questo spettacolo, di scottante attualità, ci rimanda a un comandamento pronunciato più di due millenni orsono che grida ancora oggi nei megafoni delle nostre coscienze. Grandi e piccini (a partire indicativamente dai 5 anni d’età) sono cordialmente invitati: il ricavato delle offerte verrà investito nella produzione dei prossimi spettacoli per le famiglie in Polonia dove gli artisti collaborano attivamente con associazioni cristiane impegnate nell’aiuto al prossimo.
Le tappe: Si inizia a Giubiasco il 13 marzo alle 17 (Chiesa Viva Giubiasco), poi Viganello il 15 marzo alle 20 (Chiesa Viva Lugano, via Boscioro 20, Lugano Viganello), segue Mendrisio il 16 marzo al Centro Cristiano e infine al Centro Arca di Locarno domenica 17 marzo.