La Civica di Mendrisio in “Sciame sonoro”

0
322
La Civica Filarmonica di Mendrisio.

Dopo le fatiche, le emozioni e le soddisfazioni per il progetto “Maddalena”, tre rappresentazioni tenute al Palazzo dei Congressi a inizio novembre, la cui preparazione ha impegnato la Civica di Mendrisio da fine agosto, ecco arrivato il momento del tradizionale Concerto di Gala. L’esibizione si terrà alle 16.30 questa domenica 3 dicembre al Mercato Coperto.
Il programma inizia con Favus Sonorus composto dal nostro socio attivo Burapha Andrea Pedrolini. La Civica ha deciso di dare spazio al nostro socio attivo nell’ambito del progetto “2023 – Anno della letteratura bandistica svizzera”. Favus sonorus, in italiano “sciame sonoro”, è un brano costruito sulle masse sonore che generano questo “sciame sonoro”. Questo elemento costituisce il sottofondo per due temi che ci accompagnano lungo l’intera composizione, passando attraverso varie sfumature, sia leggere che aggressive.
Correva il mese di novembre 1923, quando il direttore d’orchestra Paul Whiteman, dopo il successo clamoroso di un concerto sperimentale jazz-classica della cantante canadese Eva Gauthier all’Aeolian Hall di New York, decise di lanciarsi in un progetto ambizioso. Ordinò quindi a George Gershwin una composizione in forma di “concerto” da presentare in occasione di un’esibizione prevista per febbraio 1924. All’inizio, Gershwin non era molto entusiasta poiché la sua nuova commedia “Sweet Little Devil” avrebbe dovuto debuttare a New York il 21 gennaio di quell’anno. Un articolo sul New York Tribune all’inizio gennaio 1924, in cui si annunciava che “George Gershwin stava lavorando a un concerto jazz” per Paul Whiteman, spinse George a comporre la Rapsodia in Blue. Come da tradizione, il solista proviene dal mondo musicale vicino alla Civica: quest’anno sarà un figlio d’arte, ovvero Gabriele Rizzo, classe 2009, figlio di Gianmaria, nostra prima tromba.
Si prosegue con Downey Overture di Oscar Navarro, compositore spagnolo nato a Novelda nel 1981. Questa ouverture è stata composta nel 2011 come dedica alla Downey Symphony Orchestra e in particolare a Sharon Lavery, la sua direttrice musicale. Downey Overture è una fusione latino-americana con la quale Navarro ha voluto legare il suo paese natale, la Spagna, e la California, la terra che lo ha fortemente influenzato personalmente e musicalmente, e che ha lasciato un segno indelebile dopo i due anni vissuti in California.
Per i 50 anni dall’uscita del film Jesus Christ Superstar, la Civica di Mendrisio presenta un arrangiamento di Mercel Peeters della colonna sonora del film basato sull’opera rock di Andrew Lloyd Webber, compositore, e Tim Rice, librettista, che si concentra sugli ultimi giorni di vita di Gesù di Nazareth, come scritto nel Nuovo Testamento. Fu presentato come album-concept nel 1970 prima di essere messo in scena a Broadway l’anno seguente.
Al tempo della sua uscita l’opera destò numerose polemiche, soprattutto per l’impostazione non convenzionale con cui vengono sviluppati i personaggi e la storia. Il musical stabilì numeri eccezionali: a Broadway rimase in scena per 18 mesi con 720 recite. Mentre la produzione teatrale nel West End londinese del 1972 al Palace Theatre ebbe un enorme successo: replicata per 3.358 recite in otto anni, diventò allora il musical rappresentato continuativamente più a lungo a Londra.
Il concerto si conclude con Porgy and Bess, opera di George Gershwin, con il libretto di DuBose Heyward, e testi di Ira Gershwin e Heyward.
La storia è basata sul romanzo di Heyward Porgy e sull’omonimo lavoro teatrale che egli scrisse con la moglie Dorothy, che descrive la vita degli afroamericani nell’immaginaria strada di Catfish Row a Charleston, Carolina del Sud, all’inizio degli anni Trenta.
Il Concerto di Gala è anche occasione per festeggiare traguardi musicali: quest’anno i festeggiati saranno Egle Brändli e Marco Bossi, entrambi per 25 anni di attività musicale.