La SAV torna a sorridere

0
325
Nella foto di Nick Santeramo, Michael Tessaro in azione.

STB Giants Bern: 81
SAV Vacallo: 96

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Sabato scorso la SAV Vacallo ha affrontato i Giants di Berna in trasferta, squadra da fondo classifica, dove se si vince è tutto normale, ma se si perde si può pagare caro durante il campionato.

Quella di Berna era dunque una trasferta insidiosa per i ragazzi di coach Walter Bernasconi, che sono comunque scesi in campo concentrati, sapendo che l’unica cosa che contava, in questo frangente, era la vittoria. Infatti, hanno subito preso in mano le redini dell’incontro, conducendo sempre – seppur di pochi punti – con intelligenza e senza mai permettere all’avversario di avvicinarsi oltre misura.
Purtroppo quest’anno la difesa non è ancora perfettamente registrata, e questo non ha permesso di scavare subito un divario in grado di permettere ai gialloverdi di giocare i restanti minuti con più tranquillità. Basti pensare che la SAV ha toccato in diverse occasioni il +15, al quale però sono sempre seguiti un paio di minuti di blackout che hanno permesso ai padroni di casa di rientrare nel punteggio, anche se mai sotto la doppia cifra.
Il terzo quarto è iniziato sulla falsa riga dei primi due, con la SAV Vacallo a tentare l’allungo e con i bernesi a cercare di rimanere in partita il più possibile. Il divario è così rimasto a lungo attorno ai 10 punti ma, grazie – finalmente – a una ritrovata difesa, i gialloverdi sono riusciti ad effettuare il massimo allungo di 15 punti, conducendo poi fino al termine.

Un piccolo passo avanti quindi rispetto alla partita casalinga con Aarau, anche se il coach non è ancora soddisfatto di quanto visto in difesa. Probabilmente il fatto di sapere che ci sono dei punti di vantaggio, impedisce ai giocatori di comprendere l’importanza della difesa, e quindi lascia troppi spazi di gioco all’avversario. Questo potrebbe essere un fattore pericoloso quando si affronteranno squadre più quotate.
Adesso però si torna al lavoro e ci si concentra subito sui prossimi impegni. Il primo, quello di Coppa Svizzera, che ha visto la SAV opposta alla Spinelli Massagno, si è tenuto mercoledì 8 novembre a Morbio Inferiore. L’incontro ha permesso, più che altro, di fare una bella sgambata, visto l’enorme divario tecnico fra i due roster. È stato comunque una buona preparazione per lo scontro con il BC Solothurn di domani, sabato, squadra attualmente ancora imbattuta.

Hanno giocato: Tessaro 16, Bellone, Riva 25, Kovac, 3 Plebani 7, Dotta, 18 Cereghetti 4, Pedro Paca 4, Colombo, Pappalardo 12, Corazzon 7, Rossi.