FC Mendrisio a metà classifica

0
265
Nella foto (di Flavio Monticelli) lo sguardo concentrato di Riccardo Bini.

Tornare da oltre Gottardo con le tasche piene rimane un tabù per il Mendrisio di Amedeo Stefani. Archiviato il successo casalingo ai danni del Gossau, capitan Cataldo e compagni sono partiti in direzione del Liechtenstein con la missione e l’obiettivo di trovare continuità, costanza di rendimento, e soprattutto, tre punti importanti per riportarsi a ridosso delle posizioni di vertice. In casa del Balzers fanalino di coda del Gruppo 3 di Prima Lega, però, l’obiettivo è da considerarsi centrato solo a metà. Sì, perché il Mendrisio è tornato dalla sfida sul campo dei gialloblù solo con un punto, figlio dell’1-1 finale e che allunga la striscia di partite senza vittoria in trasferta. A fronte di quattro trasferte fin qui disputate, il bilancio è impietoso: due punti su dodici conquistati in quattro partite, dodici gol incassati e otto realizzati.

Schierato l’undici tipo con Cataldo tra i pali, Okaigni, Cossu, Damo e Nicastri a comporre la linea difensiva, De Biasi, Rossini e Martinelli in mediana e il tridente delle meraviglie composto da Gibellini, Bini, Mascazzini, il Mendrisio è passato subito sotto nel punteggio: dopo nove giri di orologio Forrer ha punito la retroguardia momò realizzando l’1-0. Alla pausa, Rey e Tarchini rimpiazzano gli ammoniti De Biasi e Nicastri. La rete del pari arriva al 74esimo minuto, quando Riccardo Bini realizza la quarta marcatura stagionale e regala l’1-1 definitivo al Mendrisio.

Il pari ottenuto nella tana del Balzers permette al Mendrisio di tenersi a distanza di sicurezza dalle zone pericolose e, allo stesso tempo, di poter guardare ancora più in alto, visto e considerato il poco distacco (solo cinque punti) dal podio. Tradotto: dopo nove giornate, la squadra di Stefani occupa la nona posizione in classifica con dodici punti. Se è vero che il rendimento in trasferta può sicuramente migliorare, è altresì vero che in casa il Mendrisio ha sempre sfornato ottime prestazioni. Domenica pomeriggio la cosiddetta “prova del nove”, quando al Comunale sbarcherà il Winterthur U21 (16:00 il fischio d’inizio), attuale terza forza del girone con 17 punti e reduce da due vittorie contro Tuggen e YF Juventus.
Riccardo Vassalli
La classifica
1. Kreuzlingen 19 punti, 2. Höngg (19), 3. Winterthur U21 (17), 4. Eschen/Mauren (14), 5. YF Juventus (14), 6. GC U21 (14), 7. Freienbach (14), 8. Kosova (13), 9. Mendrisio (12), 10. Linth 04 (12), 11. Taverne (10), 12. Wettswil (10), 13. Tuggen (9), 14. Uzwil (9), 15. Gossau (8), 16. Balzers (2).

Settore giovanile
All. A YL: Mendrisio-Rancate 6-3
All. B YL: Mendrisio-Rapid Lugano 6-2
All C YL: Rapid Lugano-Mendrisio 0-0

Sabato 7 ottobre, 15.00, All C YL Locarno-Mendrisio; 16:00, Adorna, All B YL Mendrisio-Chiasso
Domenica 8 ottobre, 18:00, Adorna, All A YL Mendrisio-Bellinzona

Domenica 8 ottobre, in occasione della partita contro il Winterthur U21 ci sarà anche la presentazione della maglia del centenario: nella pausa Carlo Croci terrà il discorso ufficiale.