Sosteniamo lo skatepark nell’area ex Macello

0
290

Il progetto di collocazione di uno skatepark, workout e parkour all’interno della rotonda dell’ex Macello a Mendrisio sta facendo molto discutere. In qualità di relatore del rapporto di maggioranza a favore del credito (Messaggio Municipale n.57) vorrei presentare alcune riflessioni personali.
Trovandosi in un contesto urbano il sedime dell’ex Macello è sicuramente soggetto all’inquinamento atmosferico, così come quasi tutti gli spazi dedicati alle attività sportive e di svago attualmente presenti in Città. Alcuni esempi: i campi di calcio dell’Adorna, il parco giochi in direzione Piazza del Ponte, il campo di basket del liceo,… tutti hanno in comune il trovarsi a lato di strade molto trafficate. Lo stesso dicasi per la zona di San Martino di fianco all’autostrada proposta dai promotori del referendum quale area per un futuro skatepark.
In definitiva l’area cittadina è scontatamente inquinata: vogliamo trasferire tutte le attività sportive e di svago in cima al Monte San Giorgio o al Generoso?
Uno skatepark trova la sua naturale collocazione in un contesto urbano e la rotonda dell’ex Macello si presta bene per questa attività: è facilmente raggiungibile a piedi ed è sicura.
Sicura perché l’area sarà recintata e l’accesso avverrà da un sottopasso ferroviario, dal passaggio pedonale dal Centro di Pronto Intervento e da un attraversamento su strisce pedonali. Il traffico veicolare tra le due rotonde è a bassa velocità (media 40 km/h) ed in futuro Via Stefano Franscini sarà a traffico lento.
Abbiamo un bel progetto, pensato anche dai giovani che lo utilizzeranno, pronto per essere realizzato ad un costo, al netto dei sussidi (600’000 CHF che andranno persi se non si realizza questo progetto), di 100’000 CHF: cogliamo l’occasione e sosteniamo lo skatepark nell’area ex Macello.

Dario Engeler,
Consigliere Comunale PLR a Mendrisio