Due scintillanti medaglie per Giada Borin

0
346

Fine settimana atletico dedicato ai Campionati svizzeri giovanili, con gli Under 16 e gli Under 18 impegnati a Frauenfeld e gli Under 20 e gli Under 23 a Losanna.

A Frauenfeld l’ASSPO si è presentata ai blocchi di partenza con due velocisti. Entrambi non sono andati oltre l’eliminatoria ma hanno sicuramente fatto il pieno d’esperienza per il loro futuro e hanno confermato il limite necessario per la partecipazione alla competizione. Lia Raggi era impegnata sui 100 m U18, dopo una partenza sottotono ha saputo riprendersi e lottare fino all’ultimo metro fermando il cronometro in un ottimo 13”02. Giona Losa, anch’esso impegnato sui 100 m U18, si è inchinato alla concorrenza dopo una buona partenza ma con una seconda parte di gara meno pulita. Risultato cronometrico 11”60.
A Losanna le competizioni hanno offerto in entrata il lancio del martello. La Under 20 Giada Borin ha lottato come di consueto contro una forte concorrenza e, al termine della gara, si è messa al collo una splendida medaglia di bronzo, ulteriormente impreziosita dal nuovo record ticinese di categoria, misura 41,41 metri. Grande!
Joao Sepulveda Moreira veniva dal personale sui 100 m, 10”72, stabilito al recente meeting dei Castelli. Con la giusta grinta ha superato brillantemente gli scogli delle eliminatorie e delle semifinali. In finale, dopo una bellissima partenza, si è irrigidito e la sua corsa ne ha risentito. Risultato: un buon 6° posto con il tempo di 11”03. Peccato, ora deve riuscire a superare questo blocco mentale per poter effettuare un ulteriore step.
Concludiamo ancora con Giada Borin impegnata domenica nel “suo” lancio del disco. La nazionale U20, recentemente impegnata ai Campionati europei di categoria a Gerusalemme, ha vinto la medaglia d’oro con un lancio di m 40,55 e col brivido del giallo per un errore di misurazione dei giudici losannesi (il lancio era più lungo, ma per un errore umano, è stato diciamo “accorciato”). Quel che è bene comunque è che il titolo sia rimasto sulle spalle della giovane rivense, che ha così riconfermato i titoli vinti tra gli U18 negli anni scorsi.
Assente e purtroppo ai box, Daria Rigatti, che non ha potuto gareggiare nel salto in lungo e nel salto triplo, dove anche per lei le possibilità di portare a casa una medaglia, erano più che concrete. In bocca al lupo Daria.