Chitarrista di fama mondiale in concerto con la Civica

0
255
L'atmosfera di Villa Argentina lo scorso anno con la Civica.

Questa sera 16 giugno, alle 20.30, nella splendida cornice del Parco di Villa Argentina, la Civica Filarmonica di Mendrisio terrà il suo tradizionale concerto di chiusura della prima parte della stagione. L’eccezionalità del concerto è sottolineata dal fatto di avere ospite il chitarrista di fama mondiale Alfonso Aguirre Dergal. In caso di maltempo, il concerto avrà luogo nella sala multiuso di Genestrerio.

Il concerto inizierà con la Downey Overture di Oscar Navarro, compositore spagnolo nato a Novelda nel 1981. Questa ouverture è stata composta nel 2011 come dedica alla Downey Symphony Orchestra e in particolare a Sharon Lavery, la sua direttrice musicale. Downey Overture è una fusione latino-americana con la quale Navarro ha voluto legare il suo paese natale, la Spagna, e la California, la terra che lo ha fortemente influenzato personalmente e musicalmente, e che ha lasciato un segno indelebile dopo i due anni vissuti in California.
Si proseguirà con il poema sinfonico Per la flor del Lliri Blau (Per il fiore del giglio azzurro) composizione del 1934 di Joaquin Rodrigo. Per questa composizione, Rodrigo si è ispirato a una leggenda medievale valenciana: i tre figli di un re morente vanno alla ricerca del fiore del giglio azzurro, i cui poteri magici salveranno il loro padre. Musicalmente, il poema è costruito attorno a due motivi principali, uno lirico, l’altro di natura epica, uno dei primi esempi di questo tipo di musica nobile e cortese ad apparire nella produzione del compositore. Originariamente composto per orchestra, fu lo stesso Rodrigo a trascriverlo per orchestra di fiati.
E si arriverà al clou della serata: l’esibizione del chitarrista di fama mondiale Alfonso Aguirre Dergal. La Civica lo accompagnerà nella Pieza de concierto para guitarra y orquesta de alientos del compositore messicano Enrique Santos Mazal. Il concerto fu commissionato dal direttore e fondatore dell’American Wind Symphony, il maestro Roberto Austin Boidreau, nel 1995 ed eseguito in prima assoluta lo stesso anno a Pittsburgh. Alfonso Aguirre Dergal ha conseguito un dottorato di ricerca cum laude in musica presso l’Università di Aveiro, un Master of Music presso l’Università di Yale e un Bachelor of Music presso la Eastman School of Music dell’Università di Rochester, dove ha anche ricevuto il Performer’s Certificate “concesso agli studenti che dimostrano eccezionali capacità esecutive” oltre ad altri numerosi premi. Si è esibito come solista e come membro del Duo Ditirambo in Germania, Italia, Regno Unito, Paesi Bassi, Spagna, Portogallo, Marocco, Stati Uniti e Messico.
Si tornerà in Spagna con La Danza ritual del fuego, movimento del balletto El amor brujo (l’amore stregone), scritto dal compositore spagnolo Manuel de Falla nel 1915. Questa danza è stata resa popolare grazie all’arrangiamento per pianoforte dello stesso compositore.
Sempre in Spagna, si “festeggerà” La boda de Luis Alonso (ovvero Il matrimonio di Luis Alonso). La Civica eseguirà l’intermezzo dalla farsa lirica (zarzuela) in un atto, divisa in tre dipinti, composta da Gerónimo Giménez e libretto di Javier de Burgos.
Il concerto terminerà con El Camino real (letteralmente “The Royal Road” o “The King’s Highway”), brano commissionato al compositore newyorkese Alfred Reed e dedicato alla 581st Air Force Band (AFRES) e al suo comandante, il tenente colonnello Ray E. Toler. La musica si basa su una serie di progressioni di accordi comuni a innumerevoli generazioni di chitarristi spagnoli di flamenco (e non solo), il cui stile focoso e la brillante esecuzione hanno affascinato milioni di amanti della musica in tutto il mondo. Queste progressioni e le risultanti relazioni chiave sono diventate praticamente sinonimo di quello che sentiamo essere il vero idioma spagnolo.