I centri diurni aprono le porte

0
375
Villa Olimpia a Chiasso.

“In forma e in compagnia” è il titolo della campagna lanciata in queste ore dal Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) per promuovere i 17 Centri diurni socio-assistenziali presenti in Ticino e favorire la partecipazione delle persone alle numerose attività offerte da queste importanti realtà del territorio.

Cosa accadrà nel concreto? Dal 22 maggio al 3 giugno prossimi, i Centri diurni organizzeranno diversi eventi con l’obiettivo di far conoscere al pubblico le loro proposte. La campagna, realizzata dall’Ufficio degli anziani e delle cure a domicilio (UACD) e dal Servizio di promozione e valutazione sanitaria (SPVS) dell’Ufficio del medico cantonale (UMC) nell’ambito del Programma d’azione cantonale “Promozione della salute” 2021-2024, è sostenuta da Promozione Salute Svizzera. Il progetto è stato sviluppato con la preziosa collaborazione dei centri diurni presenti in Ticino e con il diretto coinvolgimento dell’utenza. Nel Mendrisiotto i centri diurni segnalati come partecipanti alla campagna sono tre:

CHIASSO: mercoledì 24 maggio sarà una giornata dedicata alla presentazione del centro diurno di Via Franscini 5 a Chiasso ed alle attività da esso proposte per le persone in età pensionistica. L’evento si svolgerà al piano terra di Villa Olimpia. Dalle 9.30 alle 17 si svolgeranno dimostrazioni di alcune delle attività offerte dalla struttura (esercizi motori, di elasticità mentale, sfide al tappeto verde, attività di socialità e di creatività artistica). Vi sarà anche un pranzo offerto durante il quale i partecipanti saranno coinvolti nello “scoprire un delitto” (su iscrizione telefonando allo 058/1224456). Nel pomeriggio ci sarà l’inaugurazione della mostra di alcune opere create dagli utenti partecipanti al gruppo di Arteterapia (cfr. a pagina 5) tenuto da Eliana Bernasconi ed una merenda dolce salata a conclusione della giornata. Per informazioni contattare lo 058/1224456 o passare direttamente dal centro diurno.

RIVA SAN VITALE: in via dei Gelsi 33 a Riva, le porte aperte sono previste il 31 maggio dalle 10 alle 16.30 con atelier – gestiti da operatori e operatrici e utenti – durante i quali sarà possibile partecipare a piccole attività (ad esempio pittura, gruppi di gioco da tavolo, attività manuali, spazio musicale e molto altro). Seguiranno informazioni e poi dalle 11.30 il pranzo con stuzzichini e buffet offerto.

VACALLO: porte aperte venerdì 2 giugno dalle 9 alle 18 con Pilates, yoga, 2 passi Vacallo-Cernobbio (Italia), stimolazione della memoria, attività in cucina (sughi), aperitivo, attività creativa. Festival della pasta con musica per pranzo e a seguire musica dolce, giochi lunapark, laboratorio musicale.
Dopo un periodo di forte calo delle presenze dovuto alla pandemia e alle restrizioni introdotte, a partire dalla seconda metà del 2022 si è verificata un’importante ripresa che ha reso il tasso di frequentazione dei centri diurni simile a quello pre-pandemico. Nel 2022 erano state 123mila le frequenze registrate su 17 Centri. Il dato – nel 2019 e su 15 Centri – riferiva invece di 160mila frequenze. Attraverso il messaggio “In forma e in compagnia? Scopri tutte le attività dei 17 Centri diurni in Ticino” si intende mettere in luce l’offerta dei Centri e il loro potenziale in quanto luoghi aperti di socializzazione e incontro grazie ai quali è possibile trascorrere piacevolmente il proprio tempo insieme ad altre persone e mantenersi attivi, sia fisicamente sia mentalmente, partecipando a svariate attività come ad esempio ginnastica, yoga, scacchi, bocce, gite, scacchi, corsi di lingue e di cucina. Le porte aperte offrono al pubblico la possibilità di scoprire queste strutture e le diverse tipologie di attività offerte. Il calendario dettagliato degli eventi è disponibile sul nuovo sito dei Centri diurni www.ti.ch/centridiurni.