Lavori finiti, riapre la stagione sul Monte Generoso

0
406

È conto alla rovescia per l’inizio della nuova e lunga stagione sul Monte Generoso. Con la fine dell’impresa secolare, ossia la ristrutturazione del binario e la riapertura ufficiale del Buffet Bellavista, la Ferrovia Monte Generoso è pronta a riportare in vetta gli amanti della montagna a partire dal prossimo fine-settimana, dal 25 e 26 marzo prossimi. La rinnovata cremagliera, il Buffet Bellavista ed il Fiore di Pietra di Mario Botta a quota 1704 metri, nonché chilometri e chilometri di sentieri ed un panorama mozzafiato, sono le carte giocate dalla Ferrovia Monte Generoso (FMG) per diventare la destinazione ideale per tutto l’anno.

“Fra il primo colpo di piccone e la posa dell’ultimo elemento del binario, sono trascorsi quattro inverni e per restaurare l’iconico Buffet Bellavista dieci mesi” ha riferito Monica Besomi, Head of Marketing & Communication e vicedirettrice della Ferrovia Monte Generoso, nel corso di un incontro con la stampa che si è svolto al Camping Monte Generoso di Melano. In effetti risale al novembre del 2019 il primo piccone sulla linea ferroviaria della montagna che già in questi giorni verrà collaudata: si tratta dell’unica cremagliera del Ticino e si estende lungo 9 km. Andava sostituita dopo ben 130 anni macinati sulle sue spalle. Venne attivata nel 1890! Bastano alcuni numeri a far capire la portata dell’intervento: 2mila le tonnellate d’acciaio trasferite in vetta, 13’500 le traversine utilizzate, 7 gli scambi realizzati e 5 le aziende ticinesi coinvolte nell’operazione che hanno messo in campo 150 operai, richiedendo un investimento di 22 milioni di franchi realizzato grazie al Percento culturale Migros al quale appartiene la FMG. Percento culturale che dal 1957 sostiene iniziative culturali e sociali che si distinguono per la loro variegata offerta adatta ad una popolazione sempre più ampia. La Ferrovia Monte Generoso è una delle più antiche ferrovie a cremagliera della Svizzera e dal 1941 è di proprietà della Migros. La sua conservazione si deve all’impegno personale del fondatore di Migros, Gottlieb Duttweiler. Ma torniamo alla stagione alle porte che si estenderà anche all’inverno con 7 treni al giorno. Anzi, da maggio, e cioè in alta stagione, i treni saranno 8. Novembre sarà il mese dedicato alla manutenzione ordinaria (con la chiusura) mentre dal 2 dicembre tutti i week-end e i festivi gli orari saranno tre. Dal 25 marzo al 29 ottobre è prevista la piena operatività. Per onorare la volontà di diventare una destinazione green a tutti gli effetti, i lavori sono stati supervisionati da un’equipe di esperti ingegneri ambientalisti.

40 posti al Buffet Bellavista
Quasi 1 milione è costata invece la ristrutturazione dello storico Buffet Bellavista che oggi è pronto con 40 posti, su due piani, e la possibilità di ospitare cene ed eventi. Il Buffet è il luogo dei ricordi dei momò ed è il posto ideale per una sosta ristoratrice. La sua riapertura restituisce ai ticinesi uno scrigno colmo di storia ed emozioni.
Riapre il Camping a Melano
Completate le opere di risanamento dell’intero blocco sanitario ed eseguita l’ultima messa a punto degli impianti per l’efficienza energetica, anche lo staff del Camping Monte Generoso è pronto a riaprire i cancelli e a ricevere gli ospiti con 50 posti per i fissi e 100 da affittare, nonché 7 roulottes già attrezzate in affitto. “L’idea per il futuro è di dedicare un’area del Campeggio alla biodiversità insieme alla Fondazione Natura&Economia” ha annunciato Lucas Escardo, direttore della struttura affacciata sul lago Ceresio.
L’impegno per la sostenibilità
“Il nostro impegno, in questi anni, ha registrato un’evoluzione che, partendo dagli aspetti puramente ecologici, ha assunto un significato più globale, implicando la dimensione sociale ed ecologica” ha spiegato Chiara Brischetto, Marketing Project Manager della FMG. Il nostro obiettivo – ha continuato – oggi è l’ottenimento del livello tre del certificato Swisstainable di Svizzera Turismo. Anche la mostra in vetta – Conversations with Sustainability di Giacomo Braglia, in modo schietto ed ineluttabile, porrà gli escursionisti di fronte al problema dell’inquinamento, dello smaltimento dei rifiuti e dello sfruttamento inusitato delle risorse. Usando una tecnica innovativa, il giovane artista ticinese dà corpo tridimensionale alle sue fotografie e le trasforma in sculture portatrici di messaggi urgenti contro gli sprechi e la produzione di rifiuti. La mostra sarà accessibile gratuitamente già dal 26 marzo. È anche possibile prenotare una visita guidata con l’artista.
Ad attirare gli ospiti in vetta saranno anche i molti eventi in carnet per la stagione. A partire dal week-end di apertura del 25 e 26 marzo con sconti del 50% sui ticket per tutte le tratte del treno e prezzi speciali per il menu della tradizione ticinese al Buffet Bellavista. I grandi e i piccini sono attesi al Fiore di pietra anche dai Corni dal Generus e dal Circo del Mago Tonino. In programma per le settimane successive tornano a grande richiesta il Sunset Apéro declinato in vari modi con la Country o Reggae o Best Music Night con il famoso Maxi B, le cene con delitto, i VettaBrunch e le sofisticate degustazioni Wine & Dine con la selezione dei vini ticinesi. Non mancano tuttavia novità come le Cene monocromatiche, i Party in Dress Code e le sessioni di Yoga Face per un ritrovato benessere. All’aria aperta, invece, alle escursioni guidate della Via Ferrata si alternano le passeggiate alla scoperta delle erbe selvatiche del Monte Generoso. E molto altro ancora si trova sul sito www.montegeneroso.ch/eventi.