Migliorare e collegare le infrastrutture sportive e culturali

0
266

Serve una maggiore attenzione di gestione degli spazi dedicati allo svago, allo sport e alla cultura.
Come è ben noto, il nostro Cantone ha subìto una forte pianificazione del territorio scandito da un processo di antropizzazione, cioè da un insieme di interventi che hanno trasformato e alterato l’ambiente con lo scopo di adattarlo alle esigenze della popolazione. Però, i bisogni possono mutarsi, per questo motivo la sfida della politica è quella di mettere a disposizione degli spazi adatti e funzionali.
Ad oggi è complesso discutere di quale destino avranno in futuro alcune infrastrutture sportive e culturali. Solo a nominare il tema “al ma guarda da travèrz”, cioè mi guarda di sbieco, in quanto questo appare come qualcosa da non affrontare subito. Spesso ho la sensazione che sia troppo difficile adeguare o riconvertire le infrastrutture già esistenti. Ma è davvero così oppure c’è una bassa volontà di pensare in grande? Da parte mia reputo importante avere uno sguardo proattivo con lo scopo di valorizzare il nostro territorio.
I giovani, ma non solo, hanno bisogno di luoghi di aggregazione e di spazi dedicati allo svago. Tali ambienti garantiscono quelle attività fondamentali per la salute fisica e mentale, la cui prevenzione è diventata ancora più fondamentale.
La capacità di investire e progettare in infrastrutture regionali è strettamente legata alla solidità delle finanze e dallo spirito di collaborazione fra una serie di attori coinvolti, come ad esempio le autorità, privati e le realtà no-profit. Infatti, sappiamo bene che le associazioni, i gruppi sportivi, ricreativi e culturali sono una risorsa preziosa per favorire la coesione sociale.
Un esempio lampante è il progetto di realizzazione del centro sportivo SportAcademy a Genestrerio. Grazie all’impegno della fondazione SportAcademy e a un approccio di collaborazione intercomunale vincente si potrà avere una struttura che permetterà a diverse associazioni sportive del distretto di svolgere le proprie attività offrendo un valore aggiunto alla promozione dello sport e alla formazione di giovani atlete e atleti.
La visione di una società al passo con i tempi implica una politica capace di offrire buone infrastrutture, luoghi e attività che suscitano interesse e soddisfano le necessità con lo scopo di promuovere attività in grado di generare effetti positivi sulla popolazione.

Emanuele Rusconi,
Candidato al Gran Consiglio
per il Partito Liberale Radicale