A Chiasso tutto è pronto per Nebiopoli

0
440

Dal 1° al 5 febbraio torna dopo due anni il primo carnevale della svizzera italiana in forma tradizionale. Per l’edizione 2023 il Comitato Nebiopoli di Chiasso ha deciso di puntare sui tradizionali cortei in grande stile: ben tre cortei verranno proposti, tra cui il 61° corteo mascherato a circuito chiuso che vedrà sfilare 36 numeri su corso San Gottardo a Chiasso; il corteo dei bambini di venerdì 3 febbraio con 30 numeri e il corteo notturno delle Guggen, sempre di venerdì 3 febbraio. La grandi novità è rappresentata dall’importante adesione alla manifestazione di partecipanti che provengono al di fuori del Cantone. Sono infatti 2 le guggen della Svizzera francese, 2 gruppi sempre della Svizzera francese ed una guggen dall’Italia, che hanno deciso di partecipare all’evento chiassese. “Quello che si sta creando finalmente – mette in luce il presidente Alessandro Gazzani – è un evento che vive su più giorni e che porta gente a Chiasso. Molte sono le prenotazioni negli alberghi di Chiasso e molte sono anche quelle nei bunker della protezione civile, tutte persone che vivranno quindi la cittadina come in passato non si era mai visto!”.

Nebiopoli e le scuole
Martedì 31 gennaio al Capannone Carri di Chiasso si svolgerà un momento di incontro con i bambini per approfondire la reale cultura del carnevale assieme al Nebiopoli, agli Esterefatti del Rione Excelsior e ai rappresentanti della Guggen (Spacatimpan e Riva de Janeiro). Oltre a questo, durante la mattinata del 2 febbraio vi sarà un incontro con i ragazzi di 4.a media in presenza del Comitato, della compagnia di sicurezza di Nebiopoli, della Polizia Comunale e del Servizio di Autoambulanza del Mendrisiotto. Senza tralasciare che, assieme alla III.D della scuola Media di Chiasso, è stato sviluppato un progetto nel progetto di educazione visiva (nell’immagine un cartellone) proprio in relazione ai reali valori del Nebiopoli.

Programma e dettagli
Nebiopoli punta sui grandi artisti. Si esibiranno infatti gli “Sgaffy”, i famosi DJ “Da Brozz” e la serata più esclusiva è rappresentata dall’esibizione del famoso artista “Ludwig” il sabato sera. Una serata ricca di animazione, grazie anche alla collaborazione con Radio 3i ed i DJ Maxi B e Luca Ventura. I biglietti per le serate sono acquistabili sul sito internet nebiopoli.ch; gli stessi autorizzano il trasporto gratuito coi i mezzi pubblici tra le 17 e le 5 delle serate di giovedì, venerdì e sabato sera.

La violenza non ci rappresenta
Nebiopoli torna e lo fa esclamando: “No” alla violenza. “Troppo spesso alcuni atteggiamenti vengono banalizzati ma in realtà qualsiasi gesto di violenza può portare a importanti conseguenze sia per chi li perpetua che per chi li subisce”, sottolinea Gazzani, presidente di Nebiopoli. E continua: “Nell’edizione del ritorno alla normalità la nostra organizzazione tiene a ricordare quanto sia importante condannare qualsiasi atto di violenza. Troppo spesso in un evento come il nostro alcuni atteggiamenti possono portare a reali rischi e Nebiopoli durante l’edizione 2023 vuole lanciare un chiaro messaggio, in questo senso, di condanna nei confronti di questi atteggiamenti che in realtà non rappresentano la reale cultura del carnevale”. Il presidente ricorda inoltre che Nebiopoli è membro del gruppo carnevali in sicurezza e quindi una diffida emanata in un carnevale si trasmette agli altri carnevali. “Questo sistema di collaborazione ha portato negli anni ad un’ottima sensibilizzazione con un’importante diminuzione dei casi di diffida”.

Il progetto con le scuole
“Abbiamo vissuto momenti difficili durante la pandemia – continua Gazzani a nome del Comitato – in cui la gente ha avuto reazioni differenti e la nostra organizzazione, sempre al passo con i tempi, ha voluto proprio approfondire questa tematica. Da qui sono nate diverse campagne che mirano alla sensibilizzazione in merito alla banalizzazione degli atti violenti, ma soprattutto all’approfondimento della vera cultura del carnevale. Troppo spesso il carnevale è abbinato ad atti prepotenti e ad abusi quando in realtà è tutt’altro. Il carnevale deve rappresentare un vero momento di sfogo all’interno dell’immaginario popolare in cui le diversità sociali sono abolite e in cui è permesso mascherarsi per lasciare sfogo ad un pizzico di sano divertimento. Questo genere di mentalità era molto più presente nel passato e la storia dei giorni nostri ci ha portato a rivivere il clima della guerra in cui si viveva sul dettame di restrizioni, divieti e coprifuochi. Il carnevale in quei tempi era un importante avvenimento proprio per liberarsi da alcuni dogmi, per sfidare la politica e l’autorità e per vivere in libertà. La libera repubblica di Nebiopoli vuole quindi lanciare un chiaro messaggio proprio in questo senso, per vivere appieno questa edizione 2023 di ritorno alla normalità dopo tante restrizioni. In nessun modo vogliamo sfidare l’autorità, anzi, in queste ultime ore abbiamo anche trasmesso della corrispondenza di stima per invitare proprio quei rappresentanti dello Stato che negli ultimi tempi hanno dovuto prendere impopolari decisioni in relazione alle limitazioni applicate alle nostre vite. Anche in questo momento teniamo a ringraziare il Consiglio di Stato, il Dipartimento delle Istituzioni, oltre al Dipartimento della Sanità e della Socialità, l’onorevole Norman Gobbi ed il suo staff (gruppo grandi eventi) proprio per il sempre costruttivo confronto avuto nei tempi in cui tutti eravamo costretti a importanti restrizioni. L’approccio dello Stato e della polizia nei nostri confronti è sempre stato di positività, permissione, ascolto e collaborazione. Tanto ha apprezzato la nostra organizzazione in questi tempi cupi che abbiamo vissuto, e questa è la testimonianza del nostro presidente coinvolto in prima persona in tutto ciò”.

Sempre più “green”
L’intera edizione del carnevale, che vedrà un villaggio più grande con un numero in crescita di capannoni, sarà nuovamente all’insegna della protezione dell’ambiente. Nebiopoli è stato il primo carnevale nella Svizzera Italiana a decidere di lavorare con bicchieri e stoviglie rilavabili. Durante l’edizione 2020 era stata impressionante la forte riduzione dei rifiuti grazie a questa scelta e nell’edizione 2023 si torna a perseguire proprio questa via. Da quello che ci è dato sapere nessun’altro grande carnevale ad oggi ha deciso di perseguire questa via e con orgoglio presentiamo quindi un edizione 2023 in cui saranno utilizzati solamente bicchieri e stoviglie “green”.

Il tema 2023
Questa edizione di Nebiopoli è dedicata, come rappresentato anche nella tradizionale patacca, alla satira sui recenti avvenimenti delle Piscine Comunali rimaste a “secco” a seguito degli importanti danni al sistema di clorazione.