La Civica festeggia il maestro

0
344

Gala degno dei Grammy Awards o della Notte degli Oscar: il maestro Carlo Balmelli sarà festeggiato sia per essere stato insignito del prestigioso “Premio Stephan Jäggi” sia, in particolare, per i 30 anni di direzione.

Era il 1992, allora non ancora ventitreenne, che iniziò a dirigere e condurre la Civica Filarmonica di Mendrisio portando una ventata fresca e particolare. Da allora di acqua e note sotto i ponti ne sono passate. “Grazie a te”, Carlo.
Il Gala in programma domenica 4 dicembre alle 16.30 al Centro Manifestazioni Mercato coperto di Mendrisio prenderà avvio con A Moorside Suite, opera composta originariamente per banda di ottoni da Gustav Holst. Fu commissionato dalla BBC e dal National Brass Band Festival Committee nel 1927 per la finale del 1928 National Brass Band Championships of Great Britain al Crystal Palace.
Prosegue, come ormai da tradizione, la messa in valore di solisti del territorio: quest’anno è la volta della flautista Anna Ratti, da poco primo flauto della Civica di Mendrisio. Interpreterà il Concertino per flauto in re maggiore, opera 107, brano concertante composto nel 1902 da Cécile Chaminade. Commissionata da Théodore Dubois per il concorso di flauto del Conservatorio di Parigi del 1902, questa composizione fu dedicata al professore di flauto del Conservatorio, Paul Taffanel. Rimaniamo in ambito celebrativo, musicalmente parlando, proseguendo con The Year of the Dragon di Philip Sparke. Questo brano fu commissionato per celebrare il centenario della Cory Band, brass band gallese, avvenuto nel 1984. Il compositore spiegò così la sua composizione: “All’epoca in cui ho scritto L’anno del drago, la Cory Band aveva vinto due finali nazionali consecutive e ho deciso di scrivere un pezzo virtuoso per mostrare al meglio il talento di questa straordinaria brass band”. Il riferimento al “drago”, o dragone, è conducibile al simbolo del Galles: sulla bandiera gallese svetta un drago rosso, in gallese Y Ddraig Goch, su campo bianco e verde. Quindi nessun riferimento al calendario cinese.
John Towner Williams è un compositore, direttore d’orchestra e pianista americano nato l’8 febbraio 1932 a New York. Famoso per le colonne sonore dei film di Spielberg, delle saghe Guerre Stellari e Harry Potter. Lungo tutto il 2022, per sottolineare il 90° compleanno, diverse orchestre hanno dedicato specifici concerti per festeggiarlo. La Civica di Mendrisio propone Liberty Fanfare, composizione per orchestra scritta nel 1986, per celebrare il Centenario della Statua della Libertà il 4 luglio di quell’anno.
Il concerto si chiuderà con le note di Latin American Symphonette di Morton Gould. Gould compose quattro symphonettes (un’americanizzazione del termine “sinfonietta”) come opere di un vero vernacolo americano, attingendo alla cultura popolare così come alle forme classiche. La sua Quarta Symphonette è un allontanamento dal linguaggio musicale delle sinfonie precedenti, poiché è piena di ritmi latini, ciascuno con uno stile ben distinto: I. Rhumba, II. Tango, III. Guaracha e IV. Conga.
Quest’anno, verranno insigniti della medaglia di veterano, Siro Bellinato e Mattia Pinotti per 35 rispettivamente 25 anni di attività.
Ricordiamo il concerto straordinario dell’8 dicembre alle 20.30, sempre al Mercato Coperto di Mendrisio, del trio Wieder, Gansch & Paul dei Mnozil Brass. Per l’acquisto dei biglietti, confronta sopra.
ChB