I giorni di San Martino a Mendrisio

0
344

Sono i giorni di San Martino a Mendrisio: la tradizionale fiera che si è aperta ieri negli spazi che attorniano la chiesetta romanica, luogo di arte e di fede, animerà tutto il fine settimana fino a domenica 13 novembre.
L’accento è posto sulla valorizzazione del settore primario. Per la giornata odierna, il programma prevede la “Scuola in fattoria” con animazioni per i bambini delle elementari. Dalle 17, sia oggi, sia domani, sarà accessibile il “Salone del vino e del formaggio” con possibilità di degustare prodotti ticinesi.
L’appuntamento, che affonda le radici nel passato rurale della regione, è organizzato dalla Città di Mendrisio con Gioventù Rurale del Mendrisiotto, Amici delle Vecchie Macchine Agricole e Unione Contadini Ticinesi. La fiera rappresenta l’occasione per ammirare da vicino animali da fattoria e macchinari e attrezzi agricoli, di ieri e di oggi.
Il mercato, con i suoi profumi e i suoi colori, ha già invaso pacificamente i prati di San Martino: gli articoli di artigianato la fanno da padrone, accanto a eccellenze della produzione casearia e ai salumi, senza dimenticare gli immancabili “pesitt”, le caldarroste e i dolci. Società e associazioni del territorio gestiscono capannoni, gazebo e mescite dove vengono servite specialità dell’enogastronomia legata al territorio. A questo proposito (cfr. l’Informatore del 4 novembre) aveva suscitato sorpresa e un certo dissappunto, la scorsa settimana, l’annunciata presenza nel Borgo della società bellinzonese Rabadan che avrebbe dovuto allestire una tendina in perfetto stile carnascialesco. Un’ammissione che ha fatto storcere il naso nel capoluogo, tanto che il Municipio è stato interrogato dal gruppo Lega-UDC-UDF a proposito di una presunta violazione del Regolamento di iscrizione. Nel frattempo, gli ospiti sopraceneri hanno deciso di rinunciare ad animare la quattro-giorni momò.
Tra gli elementi irrinunciabili della festa, spicca il lunapark con attrazioni non solo per i più piccoli.
La società atletica Vigor Ligornetto annuncia la propria presenza domani e domenica con la bancarella di salumi dove sarà possibile gustare panini con la luganiga e lo zucchero filato.
La Città di Mendrisio invita i visitatori a raggiungere il luogo della festa con i mezzi pubblici sfruttando la fermata del treno a San Martino.