Bronzo per il team Ticino

0
485
Il sestetto ticinese con i chiassesi Buckley, Piffaretti e i fratelli Riva.

Ai Campionati svizzeri a squadre di ginnastica artistica, svoltisi a Bülach lo scorso 24 e 25 settembre, il Ticino maschile ha riconfermato la bellissima quanto sorprendente medaglia di bronzo nella massima categoria conquistata nell’edizione precedente.

Si tratta di una medaglia dal sapore decisamente dolcissimo, giunta al termine di una prestazione d’assieme di grande valore e, per il Mendrisiotto, avvalorata dalla presenza di ben quattro esponenti della SFG Chiasso sui sei componenti della squadra stessa. Si tratta di Mattia Piffaretti, Kevin Buckley, Pietro e Mirco Riva. Quattro ginnasti che hanno già fatto parlare parecchio grazie ai loro exploit agonistici e che in questa occasione hanno di nuovo dimostrato tutto il loro valore e la loro determinazione nel voler raggiungere questo ulteriore risultato che porta tanto lustro in casa ticinese.
Solo le superpotenze nazionali di Argovia e Zurigo, nell’ordine ai primi due posti della classifica di questa edizione degli Assoluti a squadre, precedono il sestetto ticinese. Dunque il Ticino è diventato la terza forza nazionale per quanto riguarda questo particolare contesto, un risultato che ha del clamoroso se si considera che parecchie Associazioni cantonali in gara a Bülach dispongono di un serbatoio di ginnasti e quindi di un movimento di base ben superiore a quello che attualmente può vantare il Ticino.
Il nostro Cantone a questa competizione era presente anche in campo femminile, con una rappresentanza di ginnaste appartenenti alla Gym Elite Mendrisiotto pure prevalente.
In questo settore due erano le squadre schierate, una in serie A e una, giovanissima, in serie C.
Purtroppo la formazione ticinese in gara nella massima serie, non ha potuto beneficiare dell’apporto di Lena Bickel (SFG Morbio Inferiore) indiscutibilmente l’attuale miglior ginnasta in campo elvetico, ferma per un infortunio al piede, che già non le aveva permesso di gareggiare ai recenti Campionati europei. Così, malgrado l’encomiabile sforzo delle altre cinque rappresentanti momò, alle quali proprio non si può rimproverare nulla, è giunto solo il sesto rango, che equivale alla retrocessione in serie B per il prossimo anno. Del quintetto ticinese ha fatto parte anche Giulia Solcà (SFG Stabio) che si è disimpegnata al meglio delle sue attuali possibilità fornendo dunque il contributo alla squadra che ci si attendeva da lei.
Nella giovanissima squadra presente in serie C e infine terminata al sesto rango, facevano parte anche alcune rappresentanti della GEM che pure si sono difese con molto onore. Si tratta di Giorgia Merli (SFG Mendrisio) e di Kessy Chierichetti e Viola Zottich (entrambe SFG Morbio Inferiore).