Premiata una produzione cinematografica momò

0
114

Le due produzioni cinematografiche momò “Streghe e stregoni a processo nel Comungrande di Mesolcina” (della prevista serie di episodi documentaristici “Malleus Maleficarum”) e “L’altra faccia della montagna” – realizzate dal regista Markus Otz e dalla produttrice cinematografica Luisa Neri di Brusino Arsizio – sono state oggetto il 28 luglio di una serata benefica di raccolta fondi – organizzata dall’I.P.A. (International Police Association) di Monfalcone – a favore del rimboschimento del Carso triestino, devastato dagli incendi che si sono protratti dal 19 luglio e che sono stati da poco completamente domati.
Momento magico per il bellissimo docushort “L’altra faccia della montagna” (The Other Face of the Mountain) coprodotto con Sonia Baudacci e Filippo Precetti. Durante la serata è giunta infatti la notizia dell’ottenimento del prestigioso “Award of Merit” dopo che il lavoro si è misurato con produzioni vincitrici dei “Best of Short” e degli “Award of Excellence” prodotte o rappresentate da nomi celebri, vincitori di Oscar o Emmy’s, del calibro di Meryl Streep, Jeff Bridges, Ben Kingsley e tanti altri.
“Guadagnarsi un Award of Merit in un contesto così rappresentativo, superando anche la categoria degli Award of Recognition, ci rende fieri del lavoro svolto e meritevoli di avere la sana follia di voler credere di poter competere, in piccola misura, con produzioni di grandissimo spessore” ha commentato Markus Otz.
Anche l’intrigante puntata pilota del “Malleus Maleficarum”, basato sulle ricerche storiche dello scrittore Gerry Mottis e coprodotto con Giacomo Morandi Editore, rimane in attesa di verdetto – previsto il 10 agosto – per la finale ai Dallas Shorts (USA), dopo la nomination ottenuta al Clapperboard Golden Festival di Sao Paulo, in Brasile, e ai Rome Prsima Film Awards (Italia). Entrambi i filmati sono stati molto apprezzati dal folto pubblico presente; una seconda serata è stata riproposta ieri, 4 agosto, a grande richiesta. Markus Otz e Luisa Neri porteranno i due filmati ai festival del circuito internazionale di cinema indipendente.