Fossili, fra virtuale e reale

0
460

Il Museo dei fossili del Monte San Giorgio a Meride propone una nuova esperienza interattiva in realtà virtuale, molto innovativa ed unica nel suo genere. Un’esperienza coinvolgente ed emozionante che permetterà di provare ad immergersi nell’antico mare triassico del Monte San Giorgio, 240 milioni di anni fa; così facendo il visitatore potrà ammirare con propri occhi e interagire con i sauri, i pesci e l’ambiente marino di allora!

Questo progetto è il risultato di un lungo percorso iniziato con lo scavo paleontologico e la preparazione dei fossili ritrovati nel sottosuolo del Monte, seguito dallo studio e dalla realizzazione di accurati modelli tridimensionali di rettili, pesci e invertebrati triassici che si possono ammirare appesi all’interno del Museo e concluso con la loro digitalizzazione e il movimento nello spazio. Un percorso che è il motivo stesso dell’iscrizione del Monte San Giorgio nella lista dei Patrimoni mondiali dell’UNESCO quale miglior esempio al mondo di vita marina del Triassico Medio. Un affascinante lavoro che ha permesso di ricreare l’ambiente marino e di riportare in vita gli animali di allora. Per provare questa esperienza non si dovrà far altro che entrare nella sala Triassic Park al primo piano del Museo dei fossili, sedersi su una comoda poltrona girevole, indossare i visori Oculus di ultima generazione, e lasciarsi trasportare indietro nel tempo fino a 240 milioni di anni fa e ammirare il mare!
Stupefatti e sospesi a mezz’acqua ci si ritroverà a osservare antiche forme di vita, a sfiorarle con le dita, quasi a volerle accarezzare… Banchi di pesciolini nuoteranno attorno ai visitatori che potranno guardarli e studiarli da ogni lato.
Ci si potrà rilassare osservando placodonti e ammonoidi che tranquilli nuotano alla ricerca di cibo. Poi, ad un tratto qualcosa disturba la quiete e può capitare di sentirsi piccoli su quella poltrona girevole, ed è difficile trattenere un urlo quando la coda di un gigantesco Ceresiosauro sembra voler colpire i presenti in sala. Da lontano si potrà inoltre vedere comparire un Ittiosauro, un rettile marino con una forma simile agli attuali delfini, ma dall’aspetto un po’ inquietante. Muovendo le mani si capirà che anche il visitatore fa parte di questo mondo scomparso e infatti si potrà addirittura scegliere quale creatura ammirare da vicino. L’indice della mano si illumina e permette di selezionare gli animali da un menu interattivo e di interagire con loro. Il mondo fantastico presentato nella sala Triassic Park farà dunque vivere un’esperienza incredibile, virtuale e reale al tempo stesso, curata nei minimi dettagli, tanto che quei visori non si vorranno mai più togliere!