Brusino: un no a tutte le guerre

0
554

L’aggravarsi della crisi in Ucraina ha coinvolto emotivamente gran parte del mondo occidentale, Ticino compreso. Al termine della seduta di lunedì, il Municipio di Brusino Arsizio ha deciso all’unanimità di esporre al balcone della Casa comunale la bandiera della pace, per ribadire a gran voce il proprio no convinto a qualsiasi guerra. Per testimoniare la vicinanza delle autorità locali e di tutta la comunità di Brusino Arsizio alla popolazione ucraina, l’Esecutivo ha inoltre disposto un contributo comunale volontario di 2’000 franchi che sarà devoluto alla Catena della Solidarietà, gesto che è già stato condiviso da numerosi altri Comuni della regione.
Riconoscendo la serietà e la gravità di questo preciso momento storico, il Comune di Brusino invita tutti i Municipi del Mendrisiotto e, tramite l’Associazione Ticinese dei Comuni, tutti i Municipi del Cantone ad aderire all’iniziativa, per ricordare come la promozione della pace è senza dubbio la missione istituzionale più nobile in assoluto.
Diverse parrocchie del Mendrisiotto si sono già mobilitate a sostegno dei profughi che, in fuga dall’Ucraina, stanno raggiungendo i Paesi vicini.