Beato Manfredo a Riva: annullata la sagra ma non le celebrazioni in chiesa

0
260

La Sagra del Beato Manfredo, in programma a Riva San Vitale il prossimo 30 gennaio, non avrà luogo. La decisione è stata comunicata, a malincuore, dal Municipio in considerazione dell’evolversi della situazione pandemica.

La rinuncia al pane
Nel medesimo contesto, il comitato direttivo del Patriziato di Riva San Vitale, riunitosi lo scorso 13 gennaio, ha preferito anch’esso annullare la tradizionale distribuzione del pane del Beato Manfredo. L’appuntamento era previsto per sabato 29 gennaio, “ma le incognite legate all’evoluzione della pandemia rimangono numerose e l’organizzazione di una manifestazione che ha sempre richiamato una grande affluenza di pubblico avrebbe comportato troppi rischi nel garantire il pieno rispetto dei piani di protezione e delle norme igieniche” sostiene il comitato. Il prossimo incontro organizzato dal Patriziato sarà la prima assemblea ordinaria per il 2022 in agenda nel mese di marzo.

Settimana di preghiera
Il simulacro del Beato Manfredo verrà esposto anche quest’anno all’altare di San Giuseppe. “Il nostro Beato, lungo il suo cammino terreno, è stato per i nostri padri una presenza di luce, forza e consolazione” rileva l’arciprete di Riva San Vitale don Carlo Scorti. Il programma delle celebrazioni si aprirà questa domenica, 23 gennaio, alle 19.30 con i Vespri e l’esposizione dell’urna del Beato. Lunedì 24, martedì 25, mercoledì 26, venerdì 28 e sabato 29 gennaio le S. Messe saranno celebrate alle 9 e alle 19.30 (sabato alle 18). Giovedì 27 gennaio, festa liturgica, sono in programma tre celebrazioni, alle 8.30 alle 10.30 e alle 19.30. Domenica 30 gennaio le S. Messe avranno luogo alle 8.30, 10.30 e 17; alle 19.30 ci saranno i Vespri con riposizione dell’urna del Beato.
Si raccomandano ai fedeli il rispetto delle norme sanitarie vigenti e la comprensione nei confronti delle persone incaricate di farle rispettare.