Bocce, una finale di altissimo livello

0
439
La San Gottardo.

Ancora una finale affascinante di un torneo a squadre, venerdì scorso, al Palapenz. Due settimane prima furono San Gottardo e Centrale ad onorare il loro impegno nel “Master”. Il Club di Novazzano si impose dopo una sfida assai combattuta.
La settimana scorsa è stato il turno della finale del Campionato Ticinese dei Club, diviso nelle categorie A e B. Alla serata conclusiva si è giunti dopo un percorso impegnativo che ha richiesto tempo, energie e molta disponibilità a tutte le società partecipanti.

Si sono ritrovate di fronte, per finire, la Torchio di Biasca e ancora la San Gottardo di Chiasso. L’incontro secondo il regolamento, è stato strutturato in sei partite su due corsie diverse: due individuali, due coppie e due terne.
La Torchio è partita fortissimo. Vasco Berri ha superato Massimo Facchinetti per 12-5, Ryan Delea ha recuperato su Eric Klein imponendosi per 12-9. Da notare che il forte giocatore chiassese non era mai stato battuto nelle partite precedenti della disciplina individuale.
È poi stata la volta delle coppie. E la San Gottardo si è riscattata. Quella di Marco Ferrari e Marcello De Micheli, in ritardo 0-7, ha inanellato una serie di giocate brillanti, ribaltando il risultato fino a imporsi 12-8. Sulla corsia adiacente, Milly Recalcati e Giacomo Lucini hanno compiuto un’autentica impresa rifilando un clamoroso cappotto ai quotati avversari Valentino Ortelli e Roberto Fiocchetta. Clamoroso poiché, ai fini dell’esito finale, la differenza dei punti è stata decisiva.
Due pari dopo le prime quattro partite. Fiato alle trombe, di conseguenza, per gli incontri di terna. Sulla corsia 2 la Torchio si è portata in vantaggio per 11-0 lasciando presagire una restituzione che sarebbe stata altrettanto clamorosa del risultato della coppia. Ma Marcello De Micheli, insufficiente fino a quel momento, ha azzeccato un accosto (con aiutino) alle tavole di fondo che ha tolto le castagne dal fuoco e che ha permesso alla sua formazione di raccogliere il primo punto. Dallo zero al dieci in rimonta. La Torchio si è comunque portata sul 3-2. Decisivo, pertanto, l’esito dell’incontro dell’altra terna che è stato molto equilibrato e combattutissimo fino al 7-8 per i biaschesi. Alla San Gottardo serviva unicamente il successo. Su quell’insidioso punteggio i chiassesi hanno imbroccato una giocata da tre punti e in quella successiva Eric Klein ha postato due bellissime bocce alle tavole di fondo, garantendo così il titolo cantonale alla San Gottardo. 3-3 il punteggio finale, ma 60 i punti incamerati dai chiassesi contro i 51 degli avversari.
Questa bellissima finale, incerta fino all’ultima boccia giocata, ha avuto un livello tecnico eccellente e sei protagonisti in grande spolvero. Voto al di sopra della media per tutti, ma due protagonisti meritano un apprezzamento separato.
Fronte Torchio il giovane Ryan Delea. Ventunenne alto, fisico asciutto e apertura “alare” considerevole, si è fatto ammirare per la qualità del suo gioco: raffe precise, voli mozzafiato e accosti efficaci. Applausi spontanei e meritati.
Fronte San Gottardo, la migliore è stata nettamente Milly Recalcati. Sia nella partita di coppia, sia in quella di terna, l’esperta giocatrice ha incantato l’appassionato pubblico. Ha cumulato punti su punti con una regolarità straordinaria. Ha giocato con evidente serenità. Quando non le si fa pressione, Milly sa esprimere il meglio di se stessa. Conosce le corsie del Palapenz come gli angoli più remoti di casa sua. Se ci fosse stato il premio per il miglior giocatore del Campionato, similmente agli eventi calcistici, la sua candidatura avrebbe raccolto l’adesione unanime della virtuale giuria. Una sola parola per lei: bravissima!
Sulle corsie adiacenti si è giocata la finale della serie B tra Gerla e Libertas di Camorino. Hanno vinto i luganesi, ma entrambi i Club si sono guadagnati la serie A. Retrocedono in B la Lugano e la Condor Club.

Campionato svizzero a squadre
Sabato si è conclusa la fase preliminare. Nella serie A erano impegnate tre formazioni del Mendrisiotto: San Gottardo, Ideal e Riva San Vitale. Sono state tutte sconfitte, ma Gottardo e Ideal avevano già messo in tasca la qualifica per le semifinali del prossimo 14 agosto. Riva San Vitale, da parte sua, si era già assicurata la permanenza nella massima categoria anche per il prossimo anno.
I chiassesi sono stati battuti 4-0 dalla Torchio di Biasca che si è così “vendicata” della sconfitta della sera precedente nella finale Campionato Ticinese. L’Ideal ha perso, 3-1, dalla Stella Locarno.
Le classifiche finali del gruppo A: Stella Locarno 4 partite/9 punti, Ideal 4/8, Sfera 4/5, Riva 4/4 e Pro Ticino 4/4. Il BC Kirchberg (retrocede in serie B).
Gruppo B: Torchio 5 partite/13 punti, San Gottardo 5/12, Agno e Berna 5/6, Gerla 5/5 e Winterthur 5/3 (relegato in B).
Le semifinali e la finale sono in programma a Bienne il sabato precedente il ferragosto. La San Gottardo se la vedrà con la Stella Locarno, vincitrice del gruppo A, l’Ideal incontrerà la Torchio, vincitrice del gruppo B.
Non ce l’ha fatta la Cercera a qualificarsi per le finali della categoria B. È stata battuta dalla Pregassona nella partita decisiva. I sogni di promozione sono rimandati al prossimo anno. La poule finale a tre vedrà schierati, oltre ai luganesi, il BC Dietikon e il BC Italgrenchen.

Da lunedì e fino a domenica, per la 25.a volta, al Mulino del Daniello di Coldrerio, si svolgerà il tradizionale torneo amatoriale a coppie organizzato dall’Associazione degli Amici di quello stupendo angolo di mondo. Eliminatorie fino al venerdì, finali la domenica. Tutte le sere in funzione buvette e griglia (giovedì sorpresa), domenica pranzo. Divertimento, serenità e amicizia: sono i principali ingredienti della settimana del Daniello.