Un Ticino musicale “DOC”

0
352

Dopo mesi di concerti in assenza di pubblico, trasmessi in streaming sul canale YouTube, Musica nel Mendrisiotto riprende gli appuntamenti dal vivo, rilanciando due rassegne che animeranno l’estate: la settima edizione del Festival Ticino DOC e la XIII di Suoni d’Acqua.

La peculiarità di Ticino DOC, promosso con la collaborazione di RSI Rete Due e dell’Orchestra della Svizzera italiana, è quella di riunire per una decina di giorni molti di quei musicisti ticinesi che hanno saputo mettersi in ottima luce a livello nazionale e internazionale e alcuni giovani freschi vincitori di importanti concorsi. Dal 19 al 27 giugno si alterneranno concerti cameristici e appuntamenti sinfonici in spazi particolarmente ricchi di fascino di tutto il Cantone. Mendrisio è capofila del Festival che riparte con un ciclo di otto concerti. Si inizierà domani, sabato, nel Chiostro dei Serviti (in caso di brutto tempo nella chiesa di San Giovanni) con un doppio appuntamento di musica cameristica: alle 19 saranno protagonisti Fabio Di Casola (clarinetto), Barbara Ciannamea (violino), Andrea Mascetti (violino), Lia Previtali (viola) e Claude Hauri (violoncello) che interpreteranno musiche di Domenico Scarlatti, Pietro Viviani, Carl Philipp Stamitz, Sigismund Ritter von Neukomm, Svante Henryson e Astor Piazzolla. Alle 21, per la seconda parte dell’incontro, si aggiungeranno Marco Santilli, al clarinetto, anche autore delle musiche, e il percussionista Nicola Marinoni. Per chi lo desidera, vi è la possibilità di cenare nel Chiostro, (prenotazione indispensabile allo 076 72 45 438).
Martedì 22 giugno alle 20.45 sarà la volta della chiesa di San Giovanni, nel nucleo del Borgo, con il concerto da camera che vedrà ospiti Lorenzo Reggiani (chitarra), Fiorenza De Donatis (violino), Andrea Mascetti (violino), Ambra Albek (viola) e Ulisse Roccasalva (violoncello) in un programma dedicato ai Quintetti di Boccherini e a una composizione del musicista luganese Nadir Vassena.
Mercoledì 23 giugno di nuovo nel Chiostro dei Serviti (per maltempo presso la palestra delle Scuole medie a Stabio); e poi venerdì 25 giugno in ogni caso nella palestra delle Scuole medie di Stabio. In entrambe queste date alle 20.45 si esibirà l’Orchestra della Svizzera italiana diretta da Alessandro Calcagnile, con solisti Diego Bassi alla tromba, Ekaterina Györik e Veronika Miecznikovski al violino, Luca Margariello e Milo Ferrazzini al violoncello, impegnati in un programma che spazia tra Sette e Ottocento. I brani selezionati sono di Luigi Boccherini, Pablo de Sarasate, Piotr Ilic Cajkovskij, Johann Baptist Neruda e Franz Joseph Haydn.
Lo stesso programma verrà presentato anche giovedì 24 giugno (alla stessa ora) nella chiesa di San Biagio a Bellinzona e sarà trasmesso in diretta su RSI Rete Due. Gli altri concerti del Festival Ticino DOC 2021 si terranno domenica 20 giugno alle 10.45 al Museo Vincenzo Vela di Ligornetto – con Fabio Di Casola, Barbara Ciannamea, Andrea Mascetti, Lia Previtali e Claude Hauri impegnati in un originale programma contemporaneo con, tra gli altri, un brano della compositrice ticinese Maria Bonzanigo – e domenica 27 giugno, alle 18, nella chiesa evangelica di Lugano, con la chiusura della rassegna affidata a Diego Bassi e Gioacchino Sabbadini (tromba), Barbara Ciannamea (violino), Nicola Tallone (violoncello) e Daniel Moos (pianoforte): in programma figurano pagine di Johannes Brahms, Georg Friedrich Händel e Henri Purcell.
Per i concerti da camera, è raccomandata la riservazione a prenota.musicanelmendrisiotto@gmail.com o allo 076 72 45 438 (sms o telefonata). Per i concerti dell’OSI, è possibile prenotare direttamente sul sito internet www.osi.swiss.
La rassegna Suoni d’Acqua si svolgerà anche quest’anno nella prima metà di luglio in luoghi all’aperto particolarmente suggestivi della Valle di Muggio: la corte dei Cuntitt a Castel San Pietro e la piazzetta San Rocco di Sagno. Si partirà proprio da qui, venerdì 2 luglio alle 21, con “Tangueida” che vedrà sul palcoscenico Barbara Tartari (flauto) e Claudio Farinone (chitarra). La seconda serata è in calendario mercoledì 7 luglio a Castello: Roberto Taufic (chitarra) e Fausto Beccalossi alla fisarmonica saranno i protagonisti di “Brasiliando”. La Masseria Cuntitt farà da sfondo anche al terzo e ultimo appuntamento promosso dall’Associazione Musica nel Mendrisiotto per venerdì 16 luglio: la “Meditazione” sarà proposta da Raffaele Casarano (sax soprano e contralto) e Daniele Di Bonaventura (bandoneon).
I posti saranno limitati: è raccomandata la prenotazione all’indirizzo prenota.musicanelmendrisiotto@gmail.com, tramite sms o telefonando al numero 076 72 45 438.

L’Associazione Musica nel Mendrisiotto terrà l’assemblea generale ordinaria giovedì 1° luglio alle ore 18 nella propria sede in via Vecchio Ginnasio a Mendrisio. Il comitato invita i soci che intendono partecipare ad annunciarsi tramite mail a musicamendrisiotto@ticino.com oppure telefonando o inviando un messaggio allo 076 72 45 438.