Una doppietta a Monza regala a Chiesa il titolo italiano nella GT Cup

0
492

Nel tempio della velocità, Riccardo Chiesa ha regalato e si è conquistato un weekend da sogno. A Monza il 23enne momò si è infatti laureato campione italiano della categoria GT Cup con due gare d’anticipo rispetto alla fine della stagione.

Nella tappa brianzola del campionato italiano GT Sprint, Chiesa, in compagnia di Matteo Greco, ha colto due perentori successi a bordo della sua Ferrari 488 Challenge. In virtù dell’ampio margine in classifica sugli avversari, i due alfieri del team Easy Race hanno già la certezza matematica del titolo 2020. Il pilota di Morbio Inferiore è ovviamente raggiante per il bellissimo risultato ottenuto in un’annata così particolare: “Sono felicissimo! È stata una stagione complessa, in forse sino all’ultimo momento, poi iniziata molto in ritardo a causa del Covid-19 e sviluppatasi molto rapidamente. Riconfermarmi campione italiano in una categoria superiore rispetto allo scorso anno è un grandissimo risultato, per nulla scontato”. La giovane coppia italosvizzera ha letteralmente spazzato via la concorrenza aggiudicandosi 5 delle 6 gare finora corse, offrendo così a Chiesa un nuovo titolo dopo l’alloro ottenuto nel 2019 nella classe GT4 Endurance, alla sua prima stagione di competizioni ufficiali. “Riconfermarsi non è mai facile. Tengo a ringraziare calorosamente il team Easy Race per l’eccellente lavoro svolto – ha aggiunto il neo campione – e poi tutti gli sponsor che mi hanno sostenuto  in questa stagione”. L’ottima coordinazione tra team e piloti si è vista anche nelle gare di Monza, complesse dal punto di vista della gestione dei consumi. In Gara-1 Greco, partito per primo, ha sforato nei consumi rispetto a quanto preventivato, ma Chiesa è riuscito a gestire con acume il secondo stint, andando a riprendere gli avversari e gestendo nel finale per andare a conquistare il successo. La Gara-2 è stata affrontata con molta accortezza e, senza prendere troppi rischi, il pilota ticinese ha costruito un considerevole gap sugli avversari, poi ben gestito dal compagno che ha portato la vettura al successo. Dopo l’incredibile weekend di Monza, la stagione non è tuttavia ancora conclusa, perché a dicembre il campionato Gran Turismo Sprint scenderà in pista per l’ultima volta: “Speriamo di chiudere in maniera eccellente l’anno a Vallelunga – commenta Chiesa – e poterci preparare al meglio anche in vista della prossima stagione”.