Sensazioni positive per Riccardo Chiesa

0
865
Ferrari 488 Challenge

Si avvicina l’inizio del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint 2020 e Riccardo Chiesa conferma le buone sensazioni, già sperimentate al volante della Ferrari 488 Challenge, dopo la seconda sessione di test prestagionali svoltisi sul Circuito del Mugello l’8 luglio.
Il giovane driver svizzero, che risiede a Morbio, ha provato diverse soluzioni sulla vettura preparata da Easy Race che condividerà con Matteo Greco nell’avvincente serie Sprint del tricolore GT in categoria GT Cup. Chiesa è rimasto piacevolmente colpito dalle performance dei 680 cavalli della Ferrari 488 Challenge sui lunghi rettilinei del tracciato toscano e ne ha subito interpretato al meglio le reazioni, ottenendo tempi interessanti.
Il lungo rettifilo in saliscendi, gli ampi curvoni, le esse in pendenza con la leggendaria successione Casanova-Savelli, sono i tratti distintivi del Circuito del Mugello, un’eccellente palestra in preparazione all’impegno 2020. Non a caso, anche la Scuderia Ferrari Formula 1 è tornata di recente a girare su questa pista per preparare Vettel e Leclerc in vista del Campionato del Mondo di F1.

L’impressione di Riccardo Chiesa: “Rispetto a Misano, mi sono meglio reso conto della velocità che si raggiunge con questa vettura non solo in rettilineo, ma anche in curva. È una sensazione davvero appagante, anche se trovarne il limite non è immediato. Occorre uno stile di guida molto diverso rispetto a quello adottato per le vetture che ho pilotato in passato, la spinta del motore è notevole; sono molto soddisfatto del lavoro svolto in Toscana e non vedo l’ora di iniziare questa nuova sfida.
Con i tecnici di Easy Race mi trovo molto bene, come pure con Matteo Greco, che ho conosciuto quest’inverno per la prima volta, col quale ho un buon feeling e questo non fa che accrescere la mia motivazione in vista della prima gara”.

Il primo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint 2020 si svolgerà sul Misano World Circuit dal 31 luglio al 2 agosto, mentre cresce l’attesa per conoscere la livrea con la quale Riccardo scenderà in pista, dato che in questi primi test la Ferrari 488 Challenge ha girato completamente bianca.