“Regali” per il bicentenario di Vincenzo Vela

0
1057
Fotografia © Franco Cattaneo.

Il 2020 segna il bicentenario della nascita dello scultore Vincenzo Vela. A causa della pandemia, i festeggiamenti previsti al Museo Vela, il 3 maggio, sono stati rinviati. Questa domenica, nondimeno, a Ligornetto si ricorderà l’importante anniversario con alcuni preziosi “regali”.

Vincenzo Vela nacque il 3 maggio 1820 a Ligornetto dove morì nel 1891 dopo un’intensa carriera che gli valse notorietà internazionale. Contribuì infatti in maniera sostanziale al profondo rinnovamento del linguaggio della scultura, affermandosi come uno dei principali esponenti della corrente realista.
In occasione del bicentenario, il Museo Vincenzo Vela – dal 1898 di proprietà della Confederazione (per volontà dello stesso artista e grazie al lascito del figlio Spartaco) – ha allestito molteplici appuntamenti: una mostra monografica e una serie di progetti editoriali, culturali e manifestazioni interdisciplinari volti a illustrare la figura e la personalità dell’artista. Questa serie di eventi, a causa dell’emergenza sanitaria originata dalla diffusione del Covid-19, sono stati rinviati al prossimo autunno. Nonostante la chiusura del Museo, per omaggiare lo scultore nel giorno del suo compleanno, sono stati pensati numerosi “regali” che saranno messi a disposizione di tutto il pubblico.

Continua a pagina 11