Bocce: l’argento a due giovani momò

0
1304
Nell’immagine, Alessandro Eichenberger e Aramis Gianinazzi (Ideal di Coldrerio). Per loro un’ottima medaglia d’argento ai Campionati Svizzeri di coppia di domenica scorsa a Berna.

Altra straordinaria prestazione collettiva di coppie e giocatori della nostra regione. Domenica si è disputato a Berna il Campionato Svizzero a coppia, il secondo dopo quello di terna dello scorso mese di marzo. La vittoria se l’è guadagnata nuovamente la formazione di Biasca di Luca Rodoni e Valentino Ortelli, due giocatori molto forti che a marzo avevano già conquistato il titolo nazionale di terna.

Ma nella capitale federale le coppie del Mendrisiotto sono state grandi protagoniste, meritandosi le due medaglie d’argento e le quattro di bronzo.
La finale, infatti, se la sono giocata i biaschesi contro Alessandro Eichenberger e Aramis Gianinazzi, la coppia di punta dell’Ideal di Coldrerio. È stata una sfida molto appassionante e combattuta. I quattro non si sono risparmiati offrendo uno spettacolo di primordine assai apprezzato dal pubblico presente. Alla fine la formazione dell’Ideal ha dovuto rassegnarsi e applaudire gli avversari che si sono imposti per 12-10 anche con qualche grosso rammarico perché la fortuna non è stata certamente dalla loro parte.
Il rammarico è stato ancor maggiore poiché, già lo scorso anno, i due giovani dell’Ideal erano stati superati in finale, allora a Zurigo, col medesimo punteggio. Sfiorare per due volte consecutive e in questo modo la conquista di un titolo nazionale lascia a lungo un inconfondibile retrogusto amaro.
Bravissime sono state pure le altre due formazioni momò. Christophe Klein e Thierry Roldan, Bocciofila San Gottardo di Chiasso, hanno dato l’impressione di poter vincere il torneo. Durante l’intero percorso hanno giostrato con bella sicurezza. E contro i biaschesi sono caduti in semifinale anche loro per 12-10. Un’altra sfida stoica!
Sandra Bettinelli e Mirco Ferregutti (Riva San Vitale) sono stati la grossa sorpresa della giornata. Vincere un bronzo in un Campionato Svizzero è un risultato che si sottoscriverebbe prima di cominciare. Bravissimi sul campo i due rivensi. La medaglia finita al loro collo vale più del metallo col quale è stata coniata.

Sabato pomeriggio, come fosse un’anteprima del torneo a coppie, la Bocciofila Riva San Vitale ha giocato un turno del girone A del Campionato Svizzero a squadre della massima serie. Ha incontrato l’Unione Bocce Bernese sulle insidiose corsie della Murtenstrasse. Delicatia la sfida poiché nella classifica del girone Riva (3 punti) precedeva di una sola lunghezza i bernesi (2 punti). Ebbene, i rivensi si sono imposti con autorevolezza per 3-1, sfiorando addirittura il 4-0 se non avessero perso di misura l’incontro individuale, finito sul risutato di 11-12.
Il gap è ora salito a quota quattro, in una situazione che meglio corrisponde al valore tecnico delle due squadre.
A fine mese altra e forse decisiva tornata.

GP Swissminiatur
Lunedì si gioca il Gran Premio Swissminiatur, torneo a coppie organizzato tradizionalmente dalla Bocciofila Arognese. Con una novità. Sede della manifestazione, che si concluderà venerdì sera, sarà il bocciodromo di Riva San Vitale. Ben novantadue le formazioni iscritte.