Arogno riprova con la discarica d’inerti, progetto ridotto ma Rovio è sul chi vive

0
1421
Zona Cassina a ridosso della strada cantonale fra Rovio e Arogno. Sulla destra della foto si scorge l’inizio della collina morenica che crea un avvallamento. Negli anni ‘60 qui era stata creata una cava d’inerti in relazione alla costruzione dell’autostrada.

Ad Arogno si torna alla carica con una nuova variante di Piano regolatore destinata a creare le premesse per la realizzazione di una discarica di materiali inerti in zona Cassina. Tre sono le differenze sostanziali rispetto alla variante che prospettava il progetto originario e fu bocciata in referendum nel 2010: il progetto è stato dimezzato (da 80mila mc a 40mila mc), viene eliminato il frantoio e la discarica servirà solo Rovio ed Arogno e non più altri Comuni adiacenti. Rovio è sul chi vive: nel paese sotto il Generoso alcuni cittadini hanno raccolto 75 firme e le hanno consegnate al Municipio per invitarlo a tenere sotto controllo l’operazione. Si teme soprattutto un aumento di traffico pesante sulle strade già messe a dura prova.

Servizio a pagina 11 dell’edizione cartacea