Il Balerna di Picchierri stende al tappeto un Ascona fresco di retrocessione

0
1461
Un momento della partita del Balerna (Fotografia Flavio Monticelli)

I nerazzurri Fiori (doppietta), Camilletti (doppietta), Righetti, Gimenez e Speroni fanno danzare le reti nella gara con l’Ascona. Il Balerna, a pari punti dell’Arbedo, punta decisamente al sorpasso questa sera nello scontro diretto.

L’incontro di vertice tra Rapid e Arbedo ha visto i luganesi prevalere 2-1 (2-0). La compagine allenata dal già bianconero Mirsad Shala ha giocato dall’81’ in inferiorità numerica per l’espulsione (doppia ammonizione) del giocatore Antonio Dabormida. Il Rapid passa così al comando della classifica in solitaria con 12 punti.
Non ti scordar di me, sembra dire Matteo Arnaboldi che con il suo super gol ha portato il Castello alla conquista di un punto preziosissimo sul campo del Vedeggio. Matteo si è ripreso con le unghie e con i denti il ruolo di bomber. Ragazzo abituato a lottare, non molla mai! È al suo primo sigillo stagionale: non gli resta che continuare così.
Il Morbio, invece, ha ammainato bandiera sul campo del Cadenazzo. I locali hanno amministrato la partita grazie alla rete segnata in apertura (3’ Dias Santos). Il raddoppio è avvenuto al 97’ con Jonathan Mele su calcio di rigore dopo che l’undici di Alessio Righi aveva tentato invano di raddrizzare la partita. Purtroppo uno sforzo reso vano probabilmente anche dall’espulsione di Simone Puricelli al 53’.
Il Balerna, dal canto suo, sta andando davvero forte: al momento è terzo in classifica a parità di punti (10) con l’Arbedo.
La squadra di Simone Picchierri ha vendemmiato alla grande di fronte all’Ascona del già rossoblù Giuseppe Riccio. Il “povero” portiere ospite Mario Lucic ha dovuto raccogliere ben sette palloni finiti nel sacco.
Tutta la squadra è da lodare in blocco. In pole position, naturalmente, mettiamo i realizzatori: Emanuele Fiori al 15’, Andrea Righetti al 30’ (2-0 alla pausa). Nella ripresa: al 55’ ancora Fiori (doppietta), al 61’ Bruno Damian Camilletti, al 67’ Juan Ignacio Gimenez, all’80’ Andrea Speroni, all’84’ ancora Camilletti (doppietta).
Questa sera alle 20.30 i nerazzurri saranno di scena ad Arbedo dove incontreranno una squadra vogliosa di rifarsi dello smacco subìto a Cornaredo. La partita sarà diretta dal luganese Zarko Jevremovic.
Domani si giocano: Ascona-Minusio (18.00), Morbio-Rapid Lugano (18.30, arbitro Loriano Morisoli di Bellinzona), Castello-Losone (18.30, Moreno Buletti di S. Antonino), Gambarogno-Vedeggio (20.00). Domenica la quinta giornata sarà completata da Vallemaggia-Cadenazzo (15.00), Riarena-Cademario (15.00).