Musica per tutti partendo dalla Vetta

0
1273

“Dopo un anno di lavoro festeggiamo questo “piccolo” compleanno sabato 23 giugno, che può sembrare scontato, ma 5 anni nelle nostre realtà, sono molti!”, queste le parole del presidente dell’Associazione Kilian Poli sulla “sua” festa, la Festa della Musica, proposta a Mendrisio domani pomeriggio nel cuore del Borgo, preceduta da un dolce e morbido preludio classico sulla vetta del Monte Generoso già all’alba e un’ormai tradizionale chiusura per i nottambuli al Bar Enigma di Rancate. “Iniziata come una sfida goliardica – continua il presidente – la Festa è diventata sempre più importante, tanto che c’è la classica “attesa” sia in Ticino, sia nel vicino nord Italia, e non solo”. Più di 100 gli artisti presenti; 10 i palchi proposti (8 nel solo nucleo e 2 appendici – Monte Generoso e Bar Enigma), 39 concerti con un totale di 36 gruppi per una 24 ore di musica imperdibile. “Un’occasione per vivere il territorio, soprattutto il nucleo di Mendrisio, ma pure la musica, la cultura… A nome del Municipio posso dire che siamo contenti e orgogliosi di poter sostenere questa rassegna!”, ha dichiarato il sindaco Samuele Cavadini alla conferenza stampa, la prima in questa veste, che si somma alla “prima” del concerto in Vetta.

in Vetta al Generoso. Al Fiore di Pietra, alle 5.45 proponiamo un concerto di musica classica con Claude Hauri al violoncello ed Emanuela Battigelli all’arpa”, ha spiegato Poli. Il programma del concerto creato appositamente per l’occasione e che accompagnerà il sorgere del sole proporrà pagine che andranno dall’evocativo “Ai limiti della Notte” di Sciarrino, allo struggente “Méditation dal Thais” di Massenet, al celebre “cigno” di Saint-Saëns. “Abbiamo ricevuto moltissime richieste per salire a piedi ed infatti abbiamo potuto aggiungere un po’ di posti, ma saremo al completo; abbiamo invece ancora alcuni (pochissimi) biglietti per la risalita col trenino da Capolago alle 4.30”, dichiara il presidente con soddisfazione.

Kermesse musicale
Marco Battaglia – membro della direzione artistica – ha poi spiegato le proposte e i generi musicali che si susseguiranno sui diversi palchi installati per l’occasione nel nucleo storico della Città.
Tra le 100 iscrizioni di gruppi sono state scelte importanti realtà musicali svizzere e italiane. A cominciare dal ginevrino Rootwords, headliner di questa edizione (Piazza del Ponte, mezzanotte). Il cantante hip hop vanta una lunga carriera che gli ha permesso di calcare le scene dei più grandi festival della Svizzera. In maggio SRF3 l’ha scelto come miglior talento del mese e il suo nuovo album “Warning Signs” è sotto i riflettori di radio e stampa musicale del Nord delle Alpi.
Come sempre un grande spazio è dato agli artisti ticinesi. La band punk rock luganese Neutral Bombs (Piazzetta Borella, ore 22) hanno scelto la Festa della Musica per lanciare il suo nuovo album “Pretend to Fly”, che sarà possibile ascoltare dal vivo e acquistare in anteprima. Ritornano a Mendrisio altre realtà della scena musicale locale: Nic Gyalson (Corso Bello, ore 23), Terry Blue (Corso Bello, ore 20.30), il combo tutto femminile delle The Black Heidis (Piazzetta Fontana, ore 20.15) e i Bumblebees (Piazza del Ponte, ore 21.15), già vincitori di Palco ai Giovani. Oltre a loro sarà l’occasione per scoprire il rap di Mattak e Funky Nano (Piazzetta Borella, ore 23.15) e il pop di Julie Meletta (Piazzetta Fontana, ore 16.30), giovanissima cantautrice che ha partecipato alle selezioni svizzere dell’Eurosong contest.
Dall’Italia arrivano band di grande esperienza come il raffinato gruppo soul Yellow Circles (Piazza del Ponte, ore 20), gli Hazan (Piazzetta Borella, ore 20.45), band rock brianzola che sta lavorando al suo nuovo disco con Valeria Rossi (la cantante del tormentone “Tre parole”) e Les Fleurs des Maladives (Corso Bello, ore 21.45), per citarne solo alcuni.
Infine nella zona di San Giovanni verrà riproposto un programma di musica classica. Diverse formazioni di musica da camera si alterneranno nel fine pomeriggio fino all’evento culmine della serata, alle 21, con lo spettacolo “Lungo le vie dei canti” che ripercorrerà la storia musicale della canzone su oltre 4 secoli di musica fino ai giorni nostri e che sarà proposto dalla voce di Valentina Londino, il violoncello di Claude Hauri, la batteria di Tommaso Tola e l’accompagnamento dei poliedrici violoncelli degli XCellos.

Non solo musica
Anche quest’anno una dozzina di ristoratori di Mendrisio hanno aderito alla manifestazione e proporranno menu a prezzo fisso (25 franchi) per gli spettatori della Festa della Musica; la proposta gastronomica verrà completata con la presenza di 11 street food di ogni genere.

Un po’ di cultura
L’Atelier Zenith di Mendrisio proporrà ai visitatori un’installazione sonora interattiva che si svilupperà lungo via Pontico Virunio e per l’occasione sarà possibile conoscere da vicino i progetti di questo spazio di co-working.

Informazioni pratiche
La festa della musica è gratuita. Per coloro che volessero utilizzare i mezzi pubblici per raggiungere il nucleo di Mendrisio è disponibile il biglietto “Ticino Events” (con uno sconto del 20%). L’after party al bar Enigma di Rancate sarà raggiungibile pure con una navetta gratuita da Piazza del Ponte (andata e ritorno). Il programma nel dettaglio con tutti i concerti è consultabile sul sito www.festadellamusica.ch. Le partite del Mondiale di calcio verranno trasmesse sul maxischermo di Piazzale alla Valle, luogo in cui verrà pure proposto in differita il video del concerto della Vetta del Monte Generoso.