Bocce, messe di medaglie per il Mendrisiotto

0
1446
i 5 giovani che indossano maglie delle bocciofile del Mendrisiotto mostrano le medaglie vinte ai Campionati svizzeri di sabato scorso.

Sabato scorso, a Camorino, si sono svolti i Campionati Svizzeri della categoria “over 65”. Domenica, sempre a Camorino, i Campionati Svizzeri Giovani. I giocatori che vestono maglie di Società della nostra regione hanno conquistato una messe di medaglie.

Cominciamo dal primo torneo. Giacomo Lucini (San Gottardo), che ha giocato con un tesserato di Bellinzona, ha vinto la medaglia d’oro. Eric Klein e Milly Recalcati (anch’essi della San Gottardo) la medaglia d’argento. Remo Genni e Claudio Mombelli (Ideal di Coldrerio) la medaglia di bronzo.
Giacomo Lucini non ha giocato con il compagno di squadra con il quale si era iscritto e appena qualche giorno prima della gara ha dovuto cercare un puntatore che corrispondesse alle sue esigenze. L’ha trovato in Dante Ghisletta che è tesserato presso la Società Bocciofila Chiodi-Montagna di Castione, un ottimo giocatore che in carriera ha ottenuto risultati di prestigio. L’affinamento dell’intesa è stato veloce. I due hanno effettuato un percorso relativamente comodo fino a quando, in finale, si sono trovati di fronte la coppia del medesimo Club di Chiasso di Eric Klein e Milly Recalcati. Derby combattutissimo alla fine del quale i dettagli hanno fatto la differenza. Klein e Recalcati si sono lasciati sfuggire l’occasione di vincere proprio nell’ultima giocata. Lucini e Ghisletta non si sono fatti pregare e hanno così potuto mettere al collo il metallo più prezioso con il nastro biancorosso.
Ottimi terzi, come indicato, Remo Genni e Claudio Mombelli, battuti dalla San Gottardo dopo un’altra sfida appassionante per 12 a 9.
Da Camorino i nostri veterani sono così rientrati nel Mendrisiotto con un pingue bottino.

I giovani
Alessandro Eichenberger (Ideal di Coldrerio) ha vinto la medaglia d’oro nella categoria Under 18. Nella medesima categoria Alice Bernaschina (Riva San Vitale) e Gregory Bianchi (Centrale) si sono classificati terzi conquistando così la medaglia di bronzo.
Nella categoria Under 12 Jacopo Faul (Riva San Vitale) si è intascato la medaglia d’argento. Lorenzo Pettinato (Cercera), infine, la medaglia di bronzo.
Davvero niente male. Alessandro Eichenberger era il grande favorito. È un giovane che sa già mietere successi e risultati importanti nei tornei “open” di qualsiasi tipo. L’Ideal lo impiega costantemente nelle gare a squadre. È dotato di ottima tecnica sia all’accosto che al tiro ed è pure bravo nelle scelte di gioco. In finale, al cospetto dell’altro giovane promettente Ryan Delea di Biasca, si è imposto nettamente con il punteggio di 12 a 2.
Bella, e anche tirata, la sua semifinale con Alice Bernaschina finita 12 a 9. La ragazza di Riva ha confermato la sua bravura. Dispone, come tutti i ragazzi della sua età, di ampi margini di miglioramento. Ma il suo gioco e il suo stile sono impostati davvero molto bene. Non per nulla è un petalo prezioso della rosa della nazionale svizzera femminile.
Gregory Bianchi, “new entry” della nostra regione, da appena un mese indossa la maglia della Centrale come il babbo Davide. Anche lui è un giovane predestinato. Per il Club di Novazzano è un rinforzo importante nonché un gioiello da valorizzare al meglio siccome dispone di qualità di altissimo valore.
Dietro a Ryan Regazzoni (Sfera di Lugano), il superfavorito della categoria Under 12, si è piazzato Jacopo Faul che il titolo nazionale lo vinse già lo scorso anno alla Cercera di Rancate. Come Alice e come altri – Gioachino, Elisa, Riccardo, Matteo e altri ancora – Jacopo è un prodotto promettente della scuola di Riva San Vitale. Li rivedremo sovente in futuro tra i primattori del nostro sport.
Lorenzo Pettinato, infine, merita una menzione particolare. Gioca, come papà, con la maglia della Cercera. È mancino e poche settimane prima del Campionato si è fratturato proprio il braccio sinistro. Ha rinunciato? Nemmeno per sogno. Con l’aiuto del genitore e la grande passione ha imparato a giocare con il braccio destro. Si è presentato sulla corsia dell’importante torneo e si è portato a casa una medaglia di bronzo che per questa ragione ha un supplemento di valore in più. Bravissimo lui e bravissimi tutti quelli che hanno partecipato vincendo (o non vincendo) le medaglie!

Questa sera all’Ideal di Coldrerio, tempo permettendo, si disputano le finali del torneo a coppie a intreccio del circuito FBTi. Sono rimaste in corsa quattro formazioni: tre sfide da non perdere.