LIA, chi vuole abolirla e chi la promuove oltre confine

0
767
I falegnami tra l'incudine e il martello.
(red.) “Oggi io, artigiano ticinese, a mie spese, sono andato a Bellinzona a perorare l’abolizione della legge che doveva salvarmi dai padronici davanti alla Commissione petizione e ricorsi, che mi ha ricevuto alle 10.30 e mi ha ascoltato con sincero



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio