La bellezza delle moto fatte a mano

0
1835
Mendrisio, 10 luglio 2011 - le moto per la rievocazione storica della gara in salita al Monte Generoso Gran Premio Riri, alla partenza dal paddock a Mendrisio (FOTO FIORENZO MAFFI)

Martedì pomeriggio a Piazzale della Valle si è tenuto il motoraduno delle motociclette d’epoca promosso dall’ADAC tedesco, da Svizzera Turismo, dell’OTR di Mendrisio e con il patrocinio della Città di Mendrisio.
L’evento non agonistico faceva parte della Moto Classic che prevedeva la partenza di domenica scorsa a Lugano, e il “Concorso Eleganza” che si è tenuto il pomeriggio di lunedì sul lungolago di Ascona.
In mostra oltre un centinaio di motociclette con equipaggi arrivati prevalentemente dalla Germania, una dozzina dagli altri cantoni elvetici, una decina dal Ticino. Alcuni pezzi rari risalivano agli anni ‘20, alcuni erano residuati bellici perfettamente restaurati, altri modelli più recenti rappresentavano la storia del motociclismo dagli anni ‘50 ai ‘90 del secolo scorso. Dalle condizioni della maggior parte delle due ruote esibite era facile immaginare la passione e l’energia che i proprietari hanno dedicato per tenere in vita e perfettamente funzionanti i loro gioielli.
Ricordiamo che soltanto da pochi decenni le motociclette vengono prodotte in serie alla catena di montaggio, quelle di altri tempi erano uniche, plasmate e assemblate come vere e proprie sculture da meccanici provetti e battilamiera che cesellavano con pazienza ogni particolare.
E’ stato interessante ascoltare dalla viva voce di alcuni partecipanti le difficoltà e le avventure vissute per poter mantenere in splendida forma le loro bellezze a due ruote.
A tutti i partecipanti è stata offerto un buffet con torta e caffè allietati da un coro tradizionale.
Giorgio Iacuzzo