Il weekend del Beato

0
2361
Il maestro Antonio Rezzonico.

Grande successo stanno riscontrando le varie proposte legate ai festeggiamenti dell’800° dalla morte del Beato Manfredo Settala. Palpabile l’impatto emotivo che le proposte del Comitato organizzativo stanno avendo sugli adulti ma i festeggiamenti sono anche un’occasione per i più giovani di scoprire una storia che ha segnato il passato del proprio territorio. Le quattro serate della Rievocazione storico-religiosa della vita del Beato da parte della Filodrammatica Aurora di Riva, hanno registrato il pienone di pubblico. Apprezzatissima la mostra fotografica in corso nella Sala Patriziale Al Torchio. Domani sarà la volta del concerto del Giubileo. Su invito del Comitato organizzativo che da un anno si sta prodigando per allestire i vari appuntamenti culturali e religiosi per commemorare gli 800 anni dalla scomparsa dell’eremita, la Filarmonica comunale di Riva San Vitale – diretta dal maestro Antonio Rezzonico – si esibirà domani sabato 27 maggio alle 20.45 nello splendido  scenario della Corte Ruchat di Riva San Vitale (in caso di tempo avverso, il concerto si terrà sempre alle 20.45 presso la Scuola media di Riva).
L’appuntamento concertistico di domani precederà l’altrettanto importante pomeriggio commemorativo di domenica 28 maggio durante il quale la Filarmonica presenzierà nuovamente con interventi musicali durante la processione religiosa e la Messa in suffragio dell’eremita del San Giorgio.
Il programma del concerto di sabato 27 maggio prevede l’esecuzione di brani di diverso genere fra i quali la marcia ufficiale della Polizia cantonale ticinese “In Fidelitate Securitas” composta dal maestro Franco Cesarini, la Fantasia “Villaggio in Festa” composta dal maestro Antonio Rezzonico, il Coro e marcia dal “Faust” di Gounod, strumentato dal maestro Rezzonico, il medley “Puccini in Concerto” di Hautvast, la “Grande Marcia dal Tannhäuser” (arr. Mellema), la “Marcia Turca” di Mozart (arr. Hautvast), la colonna sonora dal film “I magnifici sette” di Bernstein (arr. Smeets) per culminare con la marcia “Beato Manfredo Settala” composta per l’occasione dal maestro Antonio Rezzonico.
L’intensa attività della Filarmonica proseguirà con la partecipazione all’importante Raduno internazionale di Polizia, in programma sabato 24 giugno a Mendrisio, con il concerto del 1° agosto, con un concerto promosso dal Municipio di Vacallo che si terrà sabato 16 settembre, con un’esibizione promossa dal Municipio di Brusino prevista domenica 1° ottobre, per culminare con il tradizionale concerto di gala che si terrà presso le Scuole medie del Comune sabato 2 dicembre. Inoltre, dal 21 luglio al 1° agosto, la Società sarà impegnata nell’organizzazione delle tradizionali Feste al lago.

Quattro serate di grande successo
Sono state quattro serate di grande successo con il pienone nell’atrio della Scuola Media di Riva San Vitale. La Rievocazione storico-religiosa della vita dell’eremita ha saputo commuovere soprattutto quella parte di pubblico più matura e legata da sempre alla storia del Manfredo Settala. La pièce è stata scritta da Gianni Ballabio e interpretata dalla Filodrammatica Aurora di Riva per la regia di Gianfranco Silini. Negli 800 anni dalla morte del Beato, la rivisitazione scenica ha riportato alla memoria del pubblico le fasi più salienti della vita del Beato, interpretato da Domenico Pellegrini. La rievocazione ha aiutato il pubblico a comprendere il senso profondo di quel lumicino acceso nel folto bosco del Monte San Giorgio.