Cataldo, 200 partite nel FCM

0
2196

Henri) Quella di miglior portiere di PL è un’etichetta che nessuno toglie ad Andrea Cataldo. Il capitano è stato festeggiato (e omaggiato) per la sua duecentesima partita in bianconerorosso (e giallo).

Dici Cataldo e pensi alla Challenge se non alla Super League. Andrea, per ragioni diverse, si è invece fermato a giocare a Mendrisio. Da oltre nove anni. La serie A l’ha solo sfiorata (con Pauli Schönwetter), in B, dov’era risultato migliore portiere, ci ha giocato poco. Da un mister all’altro, fino a ritrovarsi di nuovo con Roberto Gatti che l’ha lanciato in rossoblù all’età di 17 anni. Un talento che mai si è rassegnato al ruolo di vice (chiedetelo al suo preparatore Michele Graneroli). Oggi trentatreenne, titolare di lunga data, Andrea è anche capitano di un gruppo in cui regna grande amicizia (“Lo spogliatoio è la nostra grande forza”).
Sono convinto che un futuro ancora ricco di soddisfazioni lo attenda. “Chapeau” a questo calciatore da sempre restìo a riconoscersi grandi meriti.