Le Ladies verso la serie B

0
1557

L’ultima partita valida per il campionato regolare ha visto lo scontro al vertice tra la SUM e la seconda in classifica, l’UHC Laupen.

Considerata la situazione si potrebbe immaginare una partita spumeggiante, a conclusione della stagione. Invece, le Ladies momò, poco concentrate e senza troppa voglia di vincere, hanno preso sottogamba le avversarie, fino a trovare la sconfitta per 9-5. Nonostante questa controprestazione, le ragazze della SUM hanno sfoggiato il loro sorriso migliore durante la consegna della coppa di campione del girone. Coppa che permette loro di accedere ai play-off e di sognare la Lega Nazionale B.
Obiettivo principale ad inizio stagione: vincere il campionato. Detto e fatto! Una dopo l’altra le vittorie della Sportiva si sono accumulate, grazie a un buon gioco d’assieme, a una squadra unita e a tanta voglia di vincere.
I pochi episodi di vera difficoltà sono stati provocati essenzialemente da un gioco pasticciato e dalla forza mentale messa a dura prova.
Non si può dunque dire altro che una stagione del genere merita sicuramente una coppa e che sarebbe perfetta se coronata dalla vittoria ai play off: una vera ciliegina sulla torta!I fans sono invitati a Belp, domani 20 febbraio alle 19.00 e a Mendrisio il 27 (ev. il 28) febbraio alle 17.30 per seguire le Summine in un evento storico per l’unihockey femminile ticinese.
Prima squadra maschile verso la salvezza
SUM – Crusaders: 7 – 4
La prima squadra maschile riesce nel compitino di raccogliere i tre punti ma non senza difficoltà. Per i primi due tempi, infatti, la squadra non ingrana e concede a più riprese diversi contropiedi agli avversari. La prima linea, con più che ampio minutaggio a disposizione, si ritrova spesso a controllare il gioco ma al contempo risulta essere troppo arruffona e lenta. Le altre due linee, fin qui regolarmente impiegate da mister De Anna, risultano molto stabili difensivamente ma non riescono a incidere.
Alla seconda pausa lo score recita 3-4 per gli ospiti. Nel terzo tempo si passa dunque a due linee, il ritmo finalmente si alza e un parziale di 4-0, permette agli Orange di ribaltare il risultato.
Complimenti particolari vanno a un ritrovato Theo Corti per la bella doppietta e al giovane talento Giona Crivelli che, rinunciando ad altri impegni unihockeystici, ha dimostrato un sincero attaccamento alla maglia arancionera.