Bianchi e Peschiera dominano

0
1665

Davide Bianchi, Campionato del Mondo a parte, ha vinto la classifica nazionale del 2015 davanti a Rodolfo Peschiera. I due giocatori, della Centrale e della San Gottardo, hanno dominato nettamente lasciando agli altri uno spazio piuttosto esiguo. Sono davvero due campioni. La loro classe è ammirata ovunque si esibiscano. Hanno caratteri diversi. Davide è esuberante e il suo comportamento è improntato spesso alla fantasia dentro e fuori le corsie di gioco. Rodolfo è molto riflessivo, pacato e fin troppo modesto. In comune hanno una classe straordinaria. Si stimano, si ammirano, si rispettano. Entrambi conoscono i valori più alti dello sport, bocce ovviamente comprese.

 

Domenica Davide Bianchi e Rodolfo Peschiera si sono ritrovati avversari nella finale della prima gara nazionale individuale del nuovo anno. Si era a Uzwil, nel Canton San Gallo. Iscritti tutti i migliori giocatori attivi in Svizzera, un centinaio. I pronostici indicavano Bianchi e Peschiera come grandi favoriti. E infatti, incontro dopo incontro, i due si sono guadagnati il palcoscenico finale. La partita è stata equilibrata sino al 7- 6. Poi il giocatore della San Gottardo ha allungato e si è imposto per 12-6. I fini palati degli spettatori sono stati appagati da uno spettacolo di grande intensità.
Rodolfo Peschiera e Davide Bianchi si sono stretti la mano e hanno persino abbozzato un timido abbraccio. Stavolta ha vinto Peschiera. Se la vittoria fosse stata stabilita ai punti, il verdetto di parità sarebbe stato sottoscritto da tutti i giudici incaricati.
Quel che è certo è che i nostri due campioni ci offriranno, nel corso della stagione iniziata da solo tre settimane, sfide di inimitabile bellezza. E noi siamo fieri del fatto che, giocando con le maglie dei loro due Club, daranno agli appassionati della nostra regione molte occasioni nelle quali poterli ammirare.
Il nuovo anno, dunque, è cominciato alla meglio. Anche perché pure sul terzo gradino del podio di Uzwil è salito un altro giocatore momò: Maurizio Dalle Fratte, compagno di Club di Peschiera. E anche Domenico Mantegazzi, il Presidente di Riva San Vitale, si è illustrato da par suo guadagnandosi un meritatissimo quinto rango.
Questa sera, al Bocciodromo della Cercera di Rancate, si disputano le due semifinali e la finale del 7° “Criterium di Mendrisio” organizzato dal Club del Presidente Piergiorgio Coduri. Nato sette anni fa per sopperire a un buco del calendario invernale, il torneo si sta consolidando come uno degli appuntamenti classici di gennaio.
Sono rimaste in gara quattro delle ottantotto coppie iscritte. Esse possono schierare un solo giocatore di categoria A. L’appuntamento è per le 20. Verso le 22 il direttore di gara Sergio Cavadini proclamerà i risultati e si procederà alla premiazione.