Idee invernali dai fossili

0
1646

Sa.Gr.) “Le attività non devono soffrire dei cambiamenti interni”. Così Giovanna Staub, site manager del Monte San Giorgio, si è espressa in apertura alla conferenza stampa di presentazione delle proposte autunno/inverno al Museo dei Fossili di Meride. Infatti, Luca Zulliger (nuovo direttore del museo) è appena approdato a Meride e il calendario è ricco di proposte!

Giovanna Staub ha illustrato quindi le attività della Fondazione, mettendo subito l’accento sull’importante evento previsto il 24 ottobre a Bellinzona. Qui infatti si terrà la cerimonia cantonale di sottoscrizione della “Carta Svizzera del patrimonio mondiale”: un evento voluto e organizzato conguintamente tra i due beni ticinesi del patrimonio mondiale dell’Unesco (Monte San Giorgio e i tre castelli di Bellinzona con le loro mura e le murate). Dopo tutti i convenevoli i presenti saranno invitati a sottoscrivere la Carta che ha lo scopo di “rafforzare il legame con il Patrimonio mondiale, assicurare la conservazione dei siti del Patrimonio mondiale e promuovere la consapevolezza del valore universale eccezionale di questi luoghi”. Giovanna Staub ha poi aggiunto che la manifestazione avviene a 3 anni dall’inaugurazione del Museo dei fossili di Meride. “La Fondazione ha quindi deciso di offrire al pubblico una giornata di porte aperte”.
Gli altri eventi
Il 24 novembre si terrà l’inaugurazione di una piccola mostra temporanea dedicata al patrimonio micologico del Monte San Giorgio.
Il 21 gennaio 2016 avrà luogo un incontro-conferenza con Franco Lurà (direttore del Centro di dialettologia ed etnografia della Svizzera italiana) dal titolo “Fossili in parole”. Una conferenza che mira – ha affermato Giovanna Staub – ad attirare a Meride anche coloro che non sentono il “richiamo della natura e dei fossili”, ma che con il parallelismo che proporrà Franco Lurà tra stratificazione delle rocce triassiche e del linguaggio dialettale, potrebbero scoprire il museo e ritornarvi per apprezzarlo.
A febbraio invece verrà presentata la prima proposta editoriale dedicata all’infanzia e realizzata dalla Fondazione Monte San Giorgio, “ma i dettagli seguiranno…” ha puntualizzato la site manager.La parola è poi passata al direttore del museo Luca Zulliger, che ha illustrato gli appuntamenti al e con il museo dei fossili. “Come prima cosa ricordo che – come in passato – le uscite sul territorio saranno ridotte a favore delle attività al coperto”, ha affermato il direttore. Vediamo ora le proposte nel dettaglio.
L’8 novembre si terrà un’escursione combinata intitolata “I fossili del Ticino”, con l’intento di far conoscere il patrimonio fossilifero presente nel Mendrisiotto: la mattina si visiteranno le Gole della Breggia, nel pomeriggio invece si farà tappa al museo di Meride.
Il 10 novembre avrà luogo una conferenza di presentazione delle audio guide interattive, disponibili in 4 lingue: attraverso dei tablet i visitatori non italofoni potranno meglio comprendere la storia e gli insegnamenti dei fossili esposti!
Il 15 dicembre è in calendario una conferenza a carattere divulgativo sul tema della presentazione dei fossili: “Proporrò – afferma il direttore – pure un’attività didattica per i più giovani, così che potranno capire come si estrae un fossile dalla roccia”.
L’8 marzo, infine, si terrà una conferenza scientifica a cura della dottoressa Cristina Lombardo.Ma ci saranno ancora delle novità, che il museo si riserva di tenere “segrete”… e ci sorprenderanno!