Bocce, una vittoria da campioni

0
2373

Sin dalle prime battute di gioco, le formazioni di Claudio Croci Torti, Maurizio Dalle Fratte e Rodolfo Peschiera (San Gottardo di Chiasso) e di Paolo Luraghi, del fratello Marco e del giovane Francesco Membrini (Bocciofila Caccialanza di Milano) sono parse come le assolute protagoniste del torneo a terne che si è disputato la settimana scorsa al Palapenz di Chiasso.

 

Nonostante le buone e generose resistenze degli altri avversari, nonostante i tentativi di scardinare i pronostici, le sensazioni iniziali sono state confermate. Così sabato pomeriggio, davanti a un pubblico numeroso e molto interessato, le due formazioni pronosticate si sono affrontate in una finale che prometteva uno spettacolo di altissimo livello. E lo spettacolo di altissimo livello lo hanno offerto i chiassesi. Entrati in corsia di gioco senza nessun timore reverenziale, Croci Torti, Dalle Fratte e Peschiera hanno sciorinato una prestazione straordinaria. Il puntatore, Croci Torti, ha disputato una delle partite migliori della sua pur lunga carriera. Il centroterna, Peschiera, ha saputo cucire e intervenire con accosti e tiri di classe ogni volta che è stato necessario. Il tiratore, Dalle Fratte, determinato e in ascesa di forma, ha sbagliato un solo volo. È stata una prestazione collettiva di quelle che si vedono raramente nel nostro sport. Ma è stata soprattutto una prestazione che ha annichilito gli avversari, inchiodandoli addirittura sul due! E non si trattava di avversari qualunque. In pista c’erano i fratelli Paolo e Marco Luraghi, due “stelle” del firmamento “azzurro”, insieme con il giovane promettentissimo Francesco Membrini. I tre milanesi sono apparsi subito frastornati dal gioco e dal pressing – sì, anche nelle bocce è possibile effettuare il pressing – dei tre chiassesi. I fan dei quali non credevano ai loro occhi man mano che il tabellone dei punti segnava l’inesorabile avanzata verso il successo.
Raramente è capitato di vedere una finale giocata a questi eccellenti livelli. Contenti tutti i presenti di esserci stati. Nell’albo d’oro della “Terna della busecca”, organizzata dall’Associazione Chiassese Sport Bocce con il concreto contributo di sette Società, l’edizione 2015 sarà ricordata come una delle più belle.
Domani,17 ottobre e dopodomani,  domenica, si gioca il Campionato Svizzero individuale. Si assegna il titolo svizzero più prestigioso e più ambito. Il torneo è organizzato dalla Bocciofila Maglio-Grancia di Lugano. E a Lugano, quindi, nel pomeriggio di domenica, verrà consegnata la medaglia doro al vincitore. Ma le fasi preliminari del sabato pomeriggio si giocheranno anche sulle corsie della nostra regione: da Campione sino al Palapenz, passando da Riva San Vitale, da Arzo, dalla Cercera di Rancate e dalla Romantica di Balerna. Alcuni dei favoriti giostreranno certamente sulle corsie menzionate. Tra i pronosticati non mancano i migliori giocatori dei Club del Mendrisiotto. I risultati degli ultimi tornei sono indicazioni preziose.