In finale una sfida tutta momò

0
1518

Claudio Croci Torti con Rodolfo Peschiera (San Gottardo) e Davide Bianchi con Marco Zanotta (Centrale) sono stati ancora una volta i grandi protagonisti dell’importante torneo regionale serale organizzato dalla Bocciofila Sfera di Lugano.

 

Tra le centoquattro formazioni iscritte, le due menzionate si sono guadagnate la finale con prestazioni corrispondenti al loro valore tecnico. Croci Torti e Peschiera hanno superato con molta perizia qualche insidia sparsa qua e là sul loro percorso. Quella, per esempio, rappresentata dal giovane Vasco Donati-Berri e dall’esperto Graziano Catarin della Stella Locarno che, in vantaggio per 9-3, hanno dovuto subire l’inesorabile rimonta dei chiassesi. O come quella che ha incontrato la formazione della Centrale opposta a quella di punta della Sfera, Aldo Giannuzzi e Marco Regazzoni, allo stadio delle semifinali. 12-8 il risultato finale dopo un incontro giocato tutto all’attacco da entrambe le coppie.
La finale è stata appassionante. Croci Torti e Peschiera sono partiti con la quarta marcia e si sono portati sull’8-3, un vantaggio consistente e rassicurante, ottenuto grazie alla loro bravura e alla prestazione un po’ sottotono di Marco Zanotta, ancora dolorante alla spalla destra dopo l’incidente sul lavoro di cui è stato protagonista durante l’estate. Ma ci ha pensato Davide Bianchi a rendere la sfida più equilibrata. Il Campione del Mondo ha innanzitutto mandato fuori corsia come un proiettile il pallino colpito al volo in una situazione disperata che poteva costare la partita. Poi ha assunto il ruolo di colpitore e la coppia di Novazzano ha così potuto recuperare fino al nove pari. “Suspence” ed emozioni a non finire, quindi, con il pubblico che ha seguito con trepidazione le fasi decisive di un livello tecnico che solo i grandi giocatori sanno esprimere.
In una situazione ancora precaria, Davide Bianchi ha tirato di nuovo di volo al pallino, colpendolo e mandandolo stavolta a fondo campo, una trentina appena di centimetri distante dalla sua boccia. Ci ha poi pensato Rodolfo Peschiera con un taglio fantastico da cima a fondo. Una raffa che gli ha garantito il successo al termine di una finale davvero spettacolare.
Un rammarico, tuttavia. Marco Zanotta, una delle perle del movimento bocciofilo svizzero, da un anno tesserato per la Centrale, ha deciso di ritesserarsi presso la Ceresio, il Club attivo a Porlezza. La Centrale, la FBTi e la FSB perdono uno dei giocatori di maggior spessore, tanta è la classe di cui dispone e tanti sono i colpi spettacolari del suo repertorio. L’augurio è quello di rivederlo sovente alle nostre latitudini, seppure con un’altra maglia.
Stasera si disputa al Palapenz di Chiasso il quarto turno preliminare della “Terna della busecca”, la popolare manifestazione abbinata alla tipica pietanza nostrana. Il torneo è organizzato dall’Associazione Chiassese Sport Bocce col contributo delle Società Bocciofile Centrale, Cercera, Ideal, Maglio-Grancia, Riva S. Vitale, S. Gottardo e Sfera. Le otto formazioni che avranno superato la boa del capocampo si ritroveranno domani dalle 14, sempre al Palapenz, per le finali. La disciplina terna ha un suo fascino e alcune peculiarità di valore. Da non perdere.