Ciak, si gira il giallo dell’urna

0
1633

(p.z.) Due cameramen sul sollevatore sfiorano il campanile dei Santi Cosma e Damiano dal quale la controfigura dell’Ersilia srotola lo striscione elettorale. E nella Piazza di Mendrisio, la Palmira gongola. Poche storie: deve vincerla suo nipote Peter la campagna elettorale! È stata questa la prima scena girata.

 

“Palmira ta ghé frecc? Ta vöt un para da guant?” E ancora: “Cosa succede?”, “Uh mamma è la Palmira!” Non è mancato l’appoggio del pubblico mercoledì mattina in Piazza a Mendrisio. Hanno divertito ed emozionato il pubblico, le riprese realizzate in queste ore nel cuore del Borgo dalla troupe cinematografica del regista Alberto Meroni e dello sceneggiatore Diego Bernasconi. Mercoledì mattina, ieri e oggi i primi ciak che porteranno alla realizzazione del secondo film, questa volta un giallo dal sapore elettorale: “La Palmira, Ul Düü”. La “macchina” è partita e sono già state chiamate sul set anche diverse comparse. La troupe e gli attori sono impegnati tutti i giorni della settimana salvo lunedì e martedì. Di sabato e domenica si lavora con le comparse. Le riprese dureranno fino al 30 novembre.