Rinasce la “Curt dal Clodoveo”

0
1644

• (red.) Una quindicina di appartamenti, disposti su tre piani, più piano terreno comprensivo di un piccolo ufficio, comporranno il nuovo complesso residenziale in fase di realizzazione nel cuore di Novazzano. Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori di riedificazione della Curt dal Clodoveo, all’imbocco del nucleo, salendo da Chiasso.

 L’edificio – anticipa a l’Informatore il progettista, l’architetto Mauro Galfetti – ricalcherà esattamente l’impianto pre-esistente: le norme del Piano particolareggiato del nucleo vincolano infatti le nuove costruzioni al rispetto delle strutture storiche. L’accento viene posto sul concetto di continuità. L’ampia corte interna – un tempo adibita allo svolgimento di attività legate al primario – manterrà quindi le dimensioni precedenti e costituirà, come spiega l’architetto Galfetti, uno spazio comunitario, di condivisione tra gli inquilini del nuovo complesso, in conformità alle caratteristiche storiche e peculiari dei nuclei dei villaggi. L’autorimessa sarà interrata, così da non intaccare la bellezza della corte dalla quale lo sguardo può allargarsi sul Basso Mendrisiotto; l’accesso veicolare sarà consentito esattamente come era in passato.
Gli appartamenti, di varie metrature, garantiranno soluzioni abitative sia per i singoli che per le famiglie.
Alla demolizione del vecchio edificio, faranno seguito i lavori di ricostruzione. Le norme pianificatorie relative al nucleo, come rilevano all’Ufficio tecnico del Comune, prevedono in effetti un’immediata edificazione dopo lo smantellamento di stutture esistenti.
L’iniziativa privata costituisce un’importante operazione di riqualifica per il paese di Novazzano che vedrà, a breve, rinascere una porzione significativa del proprio centro storico dove verranno a stabilirsi numerose famiglie.