Il cinema di qualità? È a Chiasso

0
189
Nell’atrio del Cinema Excelsior di Chiasso. Da sinistra in alto Cristina Pagani, consulente artistica, Luisa Neri, madrina del festival, Marco Capodieci, direttore artistico; Roberto Regazzoni, e Giovanni Barella, consulenti artistici; Markus Otz, presidente e ideatore del festival. In basso, da sinistra, la troupe di “Gloria”, Jacopo Dall’Agnol, aiuto regista, Alberto Arsie, regista e autore, Irene Lay, attrice protagonista. Il pubblico non è stato numeroso ma ha apprezzato l’idea di portare anche in futuro a Chiasso cinema di qualità.
Riuscirà il Momòhill a ritagliarsi uno spazio nel mondo ticinese della settima arte? Chi ne ha frequentato la prima edizione, da mercoledì a sabato scorsi all’Excelsior di Chiasso, scommette di sì. Il giudizio delpubblico, “presente in numero ridotto”, precisano –



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio