Il FC Mendrisio ci spera ancora

0
87
Michel Sarr, autore di tre delle quattro reti del Mendrisio.

enla) Il Mendrisio ha riassaporato la gioia della vittoria grazie a una tripletta di Michel Sarr e a una rete di Noel Kabamba. Soddisfatto Francesco Ardemagni: “Abbiamo fatto una grande partita segnando tanti gol. I ragazzi ci hanno messo grinta e cuore”.

Contro il Balzers, sceso in Ticino alla disperata ricerca di punti, il Mendrisio è riuscito a spuntarla per 4-3. Gli ospiti, rientrati in partita su calcio di rigore dopo l’1-0 di Sarr al 23’, hanno dovuto dare via libera ai padroni di casa che sono andati a segno con Noel Kabamba al 38’ e nuovamente con Sarr al 42’ e 52’. La loro terza rete, dopo che lo scarto era stato ridotto da Domuzeti, è arrivata di nuovo su palla ferma per conto di Erne, autore di una doppietta.
Si tratta di una vittoria importante per i momò (31 punti) in quanto la classifica permette loro di tenere aperto un filo di speranza in vista della trasferta a Gossau (33) che in classifica è stato superato da Thalwil (34) e Red Star (36). I ragazzi di Ardemagni hanno un ritardo di 5 punti rispetto agli zurighesi di Gargiulo che hanno battuto di misura il Tuggen. I sangallesi si sono invece beccati uno sconcertante poker dal Kosova (4-0) per cui, da un Mendrisio che si gioca praticamente le ultime carte buone, ci si aspetta che esca vincitore domani alle 17.00 al Buechenwald.

Della prestazione con la squadra del Principato il mister Ardemagni è molto soddisfatto.
“La squadra ci ha messo cuore e grinta, e anche molta attenzione. Il risultato è un po’ bugiardo, abbiamo infatti sempre condotto una partita giocata senza patemi d’animo: loro hanno segnato la terza rete al 93’”.
Ardemagni sorvola sui fattori che hanno determinato la crisi di risultati (quattro sconfitte di fila in campionato), insiste sul fatto che “era importante uscire da questo vortice negativo e cambiare rotta”. Dichiara che in questo momento è “inutile stare a parlare di finali” (traguardo cui la società, giocatori compresi, ambiva, ndr) ma che i giochi non sono per niente chiusi: “Sono in palio ancora tanti punti, ora ci attende il durissimo campo di Gossau: cercheremo la vittoria senza più tanta pressione”.
Grazie a una doppietta di David Stojanov il Bellinzona si è assicurato con largo anticipo l’accesso alle finali di promozione a Seuzach (0-2). Per gli uomini di Gigi Tirapelle si tratta di affrontare i rimanenti impegni (a cominciare da domani alle 17.30 al Comunale contro il San Gallo U21) concentrati e determinati.