L’Opinione/ Val di Muggio, ciò che manca al turismo

0
679
Cartolina promozionale, risalente all’inizio del Novecento, dell’Albergo Ristorante dell’Unione di Bruzella, uno dei più antichi ritrovi pubblici con alloggio della Valle, dotato già nel 1901 del primo collegamento telefonico del villaggio Era il luogo privilegiato dei villeggianti provenienti dalla vicina Italia, soprattutto dei milanesi. Bruzella era infatti considerata, grazie fors’anche ad una ben orchestrata campagna promozionale, “Stazione climatica di villeggiatura”
Il tema del turismo nella mia valle mi è sempre stato caro e sono sempre convinto che per crescere, generando pure un sensibile indotto economico, la valle debba seguire una sola strada: la valorizzazione del territorio a fini turistici. I



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio