In giro con le pistole in tasca

0
807

(red.) 35 anni, portoghese, ma cresciuto nel Mendrisiotto. Padre di due figli. Residente nel medesimo palazzo dov’è stato ucciso, sulla rampa d’accesso del garage sotterraneo, in Via Odescalchi, a Chiasso, nella tarda serata di giovedì 8 ottobre, verso le 21. Disegni di cuori, fotografie della sua  vita troppo corta, messaggi, fiori: ad una settimana dai fatti, i ricordi di chi lo conosceva si mescolano alla pioggia, come accade quando qualcuno muore in un incidente della strada.  



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio