La “rivoluzione” dei trasporti

0
949

La trama si infittisce allo scopo di dare una risposta efficace alle mutate esigenze dell’utenza. Entrerà in vigore il prossimo 13 dicembre – al termine di un iter a tratti tormentato – la nuova offerta di trasporto pubblico  nel Mendrisiotto e Basso Ceresio.
Il piano rappresenta una tessera di un mosaico più ampio che si rifà a un concetto globale di mobilità in una regione dove i flussi veicolari sono particolarmente importanti. L’obiettivo è teso a una diminuzione dell’impiego di mezzi privati, favorendo l’opzione del trasporto pubblico, della bicicletta o la scelta di andare a piedi.



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio