Balerna, fu un grande atto civico

0
606

(red.) Il “Dossier Amianto” pubblicato dalla Lega polmonare ticinese in occasione dei 100 numeri del suo bollettino  (cfr. l’Informatore di venerdì 31 luglio) racconta, in modo documentato ed oggettivo, la vicenda del mancato insediamento a Balerna, nel 1977,  di una fabbrica per la produzione di materiali in fibra d’amianto con una cinquantina di operai. Sindaco, in quegli anni – fu eletto nel 1972, a 25 anni, – era Antonio Cavadini, citato, nel dossier, insieme al segretario comunale Carlo Crivelli.



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio